Stefania Prestigiacomo contro i colleghi arroganti



Vittima dei più banali schemi sociali, a causa dei quali l’opinione pubblica potrebbe non riconoscere un tale personaggio se non rimane troppo uguale a se stesso, Stefania Prestigiacomo potrebbe diventare la Margherita Buy della politica italiana.

Tanto quanto la nota attrice, a cui affidano spesso parti in cui debba interpretare mogli tradite, il Ministro dell’Ambiente ha manifestato nuovamente il proprio disappunto nei confronti dei propri colleghi maschi.

Al di là dell’evidente maschilismo del Primo Ministro, su cui nessuna delle donne a cui è stato affidato un Ministero ha dissentito pubblicamente, Stefania Prestigiacomo riesce ad attirare l’attenzione sul proprio lavoro solo se si comporta da femmina.

Dopo il pianto del 2005, durante un Consiglio dei Ministri in cui l’allora Presidente del Consiglio le chiese di “non fare la bambina”, il Ministro dell’Ambiente ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera nella quale denuncia l’arroganza di altre cariche pubbliche.

Stando a quanto dichiarato da Stefania Prestigiacomo a Sergio Rizzo, tre ministri avrebbero deciso di bypassare le competenze che riguardano il suo ministero affidando a commissari straordinari le competenze che spetterebbero al proprio dicastero.

“Siccome credo di essere stata efficiente – ha dichiarato il Ministro Prestigiacomo -sinceramente sono rimasta amareggiata. Il provvedimento dev’essere modificato o stralciato. Posso anche ca­pire che si nominino dei commissari straordinari, quando sono necessari. Ma in questo caso non ha senso. Confido che Silvio Berlusconi saprà risolvere il problema, come sempre. Penso che sia un attacco politico. Non condivido questo metodo. Vorrei capire il perché di queste scelte”.

A pensar male si potrebbe sostenere che il metodo di governo di Berlusconi, basato per lo più su personalismi comodi a tutti, cominci ad essere troppo vecchio persino per le persone che hanno accettato di farne parte.

Chissà, poi, se la tanto predicata solidarietà femminile avvicinerà l’ex Ministro alle Pari Opportunità, Stefania Prestigiacomo, a quello in carica, Mara Carfagna. Sinceramente, ne dubito.

Foto | panorama.it

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO