Ru486: cosa cambia col Mifepristone

ru 486 cosa cambia

Da ieri, la Ru486, una conquista assolutamente scontata per le donne di tutta Europa - in parte anche Africa - Stati Uniti, Sudamerica, è approvata anche in Italia. Nella Comunità Europea, solo Irlanda e Polonia - paesi "bianchi", come una volta lo erano le regioni del nordest da noi - mantengono ancora il divieto sulla pillola abortiva.

Ieri Giovanni Molaschi ci ha raccontato bene di come la rapidità, e la relativa assenza di dubbi etici e paure baciapilesche - tipiche di un Paese dalla doppia, tripla, quadrupla morale come il nostro - possa far venire qualche dubbio su un eventuale conflitto di interessi tra il Ministro Sacconi, e la moglie.

Poco importa: una conquista per le donne, anche se arrivata per vie quantomeno dubbie. Ma di nuovo: a chi importa di un presunto conflittino di interessi, quando e nessuno importa del conflittone? E per una volta: evitiamo di tenere conto di quanto scrivono i quotidiani che tengono la linea editoriale dettata da una stato estero, evitiamo di ascoltare le associazioni di categoria di questo stato estero, e vediamo cosa cambia con la Ru486.

Foto | Flickr

Il comunicato dell'AIFA, l'Agenzia Italiana del Farmaco, risale a circa sette ore fa, vi chiarisce tutto: lo trovate su questo link al sito dell'agenzia. Dai ieri quindi il Mifepristone è legale. Cosa cambia per una donna che si trova costretta ad abortire, tra i miliardi di dubbi, paure, angosce, che comunque avrà? Cambia che si soffre meno, principalmente, ma resta il fatto che abortire non diventa affatto una passeggiata di salute, come vorrebbero farvi credere.

Se volete leggere qualcosa a riguardo, il sito del Servizio Sanitario Regionale dell'Emilia Romagna, spiega per filo e per segno che non è "la pillola della morte", o "l'aborto a domicilio", come molti commentatori con poca sensibilità l'hanno bollato. Volendo, ci sono anche gli step e la timeline di come avvenga un'operazione "classica".

Qual è la sua efficacia (della Ru486 - Mifepristone, ndr)?
L'efficacia della associazione di mifepristone/misoprostolo nell'indurre l'interruzione di gravidanza è uguale a quella dell'aborto chirurgico. Gli studi che sono stati effettuati hanno mostrato che non ci sono differenze fra aborto medico e chirurgico per quanto riguarda la percentuale di fallimenti (cioè di gravidanze che proseguono) quando l'aborto farmacologico è attuato precocemente. La percentuale di aborti completi è molto elevata (94%-96%) se l'associazione viene utilizzata entro il 49° giorno dalla data del primo giorno dell'ultima mestruazione. Oltre questo limite, la sua efficacia comincia a diminuire.

Che differenza c'è rispetto a un aborto chirurgico e quali rischi comporta?
L'aborto farmacologico ha gli stessi effetti collaterali di quello chirurgico. Si possono verificare quindi dolori addominali, nausea, vomito, diarrea, cefalea, febbre o brividi, che solitamente si risolvono spontaneamente. Sono inoltre stati segnalati rarissimi casi di infezione sistemica (sepsi): in questi casi è necessaria una terapia antibiotica. Con l'aborto medico non ci sono i possibili rischi legati all'anestesia o quelli di lesioni all'utero. Tuttavia, nei rari casi in cui rimane del materiale all'interno dell'utero (cioè quando l'aborto non è completo) è necessario eseguire una revisione della cavità uterina, un intervento simile al metodo chirurgico.

La differenza, tra aborto medico - la Ru486 - e l'aborto chirurgico, è principalmente sul fronte dell'invasività dell'intervento. Sul piano morale, etico, personale, resta tutto assolutamente identico. Chi si trova davanti alla scelta di abortire, soffre: fine, non è che ci sia molta scelta. Stai male.

Solo, ora, chi si trova costretto in una situazione del genere, potrà - personale medico obiettore permettendo, siamo in Italia, ricordiamocelo: il giorno che i Testimoni di Geova si organizzano ciellinamente, ci troviamo col medico che non ti fa le trasfusioni - scegliere di provare meno dolore. Una conquista, arrivata in ritardo e forse col trucco: ma una conquista per le donne.

  • shares
  • Mail
49 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO