Ru486: scontro tra Gianfranco Fini e Maurizio Gasparri



Scontro sulla pillola abortiva Ru486 all’interno del Popolo della Libertà. Nelle ultime ore si sono create due vere e proprie fazioni capeggiate, rispettivamente, da Gianfranco Fini e Maurizio Gasparri.

Secondo, infatti, il capogruppo al Senato del Pdl è necessario che il Parlamento legiferi sulla pillola abortiva Ru486 senza tener conto dell’opinione espressa dall’Aifa (l’Associazione Italiana del Farmaco) secondo la quale il prodotto può essere utilizzato anche nel nostro paese.

Di parere diverso è invece il Presidente della Camera, Gianfranco Fini, che non ritiene inopportuno l’intervento del Governo su un farmaco laddove gli organi competenti come l’Aifa se ne sono già occupati.

“Trovo originale – ha dichiarato Gianfranco Fini - pretendere che il Parlamento si debba pronunciare sull'efficacia di un farmaco. Ognuno ha le sue opinioni, anche io ho la mia, ma non è oggetto di dibattito politico. Poi ci sono le linee guida del governo, si è pronunciata l'Agenzia del farmaco, non vedo cosa c'entri il Parlamento”.

Ragionando, quindi, sull’apertura albanese del matrimonio anche alle coppie gay si potrebbe sostenere che anche dal punto di vista farmaceutico l’Italia è indietro rispetto a quei paesi denigrati spesso dai mass media del nostro paese. La pillola Ru486, come riportato da Francesco Costa, è legale in Romania dallo scorso anno. Parte degli stati collegati all’ex Unione Sovietica l’hanno invece approvata all’inizio del decennio.

Lo scontro tra Gianfranco Fini, sempre più pronto ad affermarsi come uno statista indipendente dal partito da cui proviene (come sostenuto da Giuliano Ferrara), e Maurizio Gasparri è sintomatico di come sui temi etici non ci sia una linea guida chiara neanche nella coalizione di centro destra.

I mass media occupandosi spesso dello scontro tra cattolici e laici all’interno del Pd occultano quindi le divergenze simili dell’altro schieramento politico. Un atteggiamento simile lo ha adottato anche Dario Franceschini che, non ponendo l’accento su queste divergenze, perde l’ennesima occasione per affermarsi come leader serio dell’opposizione.

Foto | gay.tv

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO