Venezuela: Hugo Chavez chiude i campi da golf



Verranno chiusi due campi da golf in Venezuela. Ad annunciarlo il presidente Hugo Chavez secondo il quale questo sport è per piccoli borghesi. Negli ultimi tre anni, come ha reso noto il Presidente della federazione locale di golf, sono stati chiuse altre sette strutture simili.

Contrario all’ultimo provvedimento di Hugo Chavez anche il Dipartimento di Stato statunitense, amministrato da Hillay Clinton, che attraverso il proprio portavoce ha sottolineato l’attitudine del leader venezuelano ad andare oltre i limiti.

Dallo scorso 1° agosto infatti il Governo locale si è rimpossessato di molte delle frequenze concesse a radio e tv per poter trasmettere i propri contenuti. Ad oggi quindi 34 network sono stati censurati. Altri 200 potrebbero subire un trattamento simile.

Ad un passo, evidentemente, da un regime dittatoriale il Venezuela non ha ancora ricevuto richiami dall’Onu, o da molti degli altri organi che hanno chiesto di aumentare le sanzioni contro la Birmania finché sarà agli arresti domiciliari Aung San Suu Kyi.

Anzi. Per risolvere il colpo di Stato in Honduras era stato preventivato un intervento dello stesso Chavez. Inutile, quindi, sottolineare che davanti alla libertà d’azione di esponenti politici come il Premier venezuelano si potrebbe pensare che la gestione mondiale della democrazia non si basa su principi condivisi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO