Silvio Berlusconi attacca la stampa. Di nuovo



Intervenuto alla festa dei giovani iscritti del Popolo delle Libertà, Silvio Berlusconi si è lamentato per l’ennesima volta della stampa italiana. Ai presenti ha infatti consigliato di non leggere i quotidiani perché tale attività porta via tempo utile.

“Se posso darvi un consiglio – ha dichiarato Silvio Berlusconi - impiegate il vostro tempo in modo diverso e non sprecatelo leggendo i giornali. Povera Italia con questa stampa che fa il tifo per la crisi e per il catastrofismo”.

Ora. Supponiamo per un attimo che l’allarme del Presidente del Consiglio sia giusto e consono con l’attuale scenario. Quali sono i mass media che in Italia, oggi, forniscono tutte le informazioni?

Probabilmente nessuno. O quasi. Questo è il vero dramma.

Silvio Berlusconi avrebbe avuto ragione solo se i problemi legati, ad esempio, alla televisione (pubblica o no) calassero invece di aumentare a livello esponenziale.

Per gambizzare Report, il programma d’inchiesta di Milena Gabanelli, gli è stata tolta l’assistenza legale. Michele Santoro è costretto a interagire con i telespettatori su internet per accelerare la firma dei contratti dei propri collaboratori.

E sì, i telegiornali non parlano della vittoria di Zappadu contro il Premier.

Leggere i giornali è probabilmente una perdita di tempo. Guardare la televisione, invece…

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO