Umberto Bossi contro Gianfranco Fini. Verso le elezioni anticipate



Potrebbero essere confermate, nelle prossime ore, i rumors pubblicati da affaritaliani.it secondo i quali Silvio Berlusconi sta pensando, con Umberto Bossi, di annunciare la crisi di governo per poi ipotizzare l’ennesimo appuntamento elettorale per il prossimo marzo.

La scelta del premier sarebbe stata maturata a seguito delle polemiche che l’attuale Presidente della Camera, Gianfranco Fini, ha spesso sollevato contro il Governo. L’ultima, relativa al riconoscimento dei diritti per gli immigrati, avrebbe causato l’ennesima frattura a seguito della quale Umberto Bossi avrebbe posto all’alleato un ultimatum.

Forte dell’assenza di un vero e proprio partito che possa togliergli molti voti, Silvio Berlusconi starebbe quindi tentando di eliminare dal panorama politico Gianfranco Fini provando a riconfermarsi alle urne senza l’appoggio del leader di Alleanza Nazionale che con Forza Italia ha formato lo scorso marzo.

Sei mesi. Per cancellare un relazione politica che andava avanti da anni sono stati necessari solo sei mesi. Al di là dei possibili scenari che una crisi di governo possa aprire (c’è già chi ipotizza un triumvirato tra Gianfranco Fini, Pierferdinando Casini e Francesco Rutelli) Silvio Berlusconi ha dimostrato, per l’ennesima volta, di non essere uno statista.

Dopo la scorsa parentesi di Romano Prodi, il Premier può contare su una maggioranza forte. E numericamente più resistente di quella precedente. Ha, quindi, tutto ciò che gli serve per poter fare dell’Italia un paese migliore.

Avviarsi verso le elezioni anticipate è, implicitamente, l’ammissione che gli obiettivi sono altri. Forse Silvio Berlusconi non vuole garantire ai suoi concittadini un futuro civile. Forse.

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO