Ore 12 - In Italia esplode la "bomba" del nucleare

altroCerte notizie, si sa, non fanno notizia. Anche se di mezzo c’è una … “bomba”, cioè il ritorno del nucleare nel nostro Paese.

Solo un trafiletto del Corriere della Sera informa che cinque regioni (Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana e Calabria) hanno deciso di fare ricorso alla Consulta e di impugnare la Legge manovra (99/2009), quella che riporta il nucleare in Italia.

La questione (nucleare sì, nucleare no) è sempre stata molto controversa e il “colpo di mano” del Governo non aiuta certo a “orientare” i cittadini e a “dialogare” con le regioni che, infatti, si mettono di traverso. Due osservazioni.

La prima: ciò che succede è frutto della concezione presidenzialista di questo governo, del disprezzo delle assemblee elettive, della democrazia fondata su un uomo solo al comando.

La seconda: la risposta delle Regioni è (anche) strumentale, nel senso che il colore del governo è diverso dal colore delle giunte che protestano. Per cui …

Che succede, ora? Due le strade possibili.

La prima è che il Governo possa procedere da solo (la Legge lo consente), limitandosi a chiedere alle Regioni un parere non vincolante. La seconda è che Berlusconi aspetti le elezioni regionali del prossimo marzo per cambiare colore ai governi delle regioni “disobbedienti”.

Conclusione? La paralisi. Con le solite polemiche e il solito palleggiamento di responsabilità e accuse.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO