Ottimi ascolti per Floris e Dandini: sono davvero loro i motivi per non pagare il canone Rai?


La campagna del Pdl e dei relativi giornali (Libero e Giornale di famiglia) per l'abolizione del canone Rai (Azienda pubblicitariamente concorrente a quella del capo del Pdl) suonava già ridicola appena lanciata. Col passare dei giorni ci si mettono anche i numeri a smentire le bislacche teorie di questi disinteressati sostenitori dell'abolizione del canone. A sentire loro, infatti, tutto il problema nella gestione della Rai sta negli stipendi pagati ai conduttori di sinistra (Gabanelli, Santoro, Fazio, Floris, Dandini, etc) che con il loro lavoro screditerebbero il servizio pubblico a danno dei telespettatori non komunisti.

I numeri e gli ascolti di ieri sera ci dicono però che...
Prima serata:
Raitre, ''Ballaro''' (Giovanni Floris), 3 milioni 588mila telespettatori, 14.34%. Raiuno, ''Tutti pazzi per la tele'' (Antonella Clerici): 3 milioni 590mila telespettatori, 14.31% di share. Raidue, ''Nebbie e delitti 3'' (Luca Barbareschi, onorevole Pdl): 1 milione 806mila telespettatori, 6.88%.
Seconda serata:
Raitre, ''Parla con me'' (Serena Dandini), 1 milione 734mila telespettatori, 13.69% di share. Raiuno, ''Porta a porta'' (Bruno Vespa), 971mila telespettatori, il 13.76%. Raidue, ''Novantesimo Minuto Champions'', 1 milione 175mila telespettatori, 10.01% di share.

Riassumendo, Floris e la Dandini hanno guidato gli ascolti di prima e seconda serata, mentre il deputato del Pdl Luca Barbareschi ha portato solo nebbia sul pubblico pagante. Chi tra loro non merita di ricevere i soldi del canone Rai?

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO