Lo scudo fiscale passa grazie alla "bigiata" dell'opposizione. Ecco la lista degli assenti


Penso che su una cosa siamo tutti d'accordo: lo scudo fiscale è un metodo abietto e immorale di recuperare dei soldi dagli evasori. Un regalo all'illegalità che di tanto in tanto fa capolino nella nostra politica e che tutti i governi hanno praticato. La cosa ridicola è il gioco delle parti per cui di volta in volta l'opposizione finge di indignarsi, salvo poi fare lo stesso una volta guadagnato il potere.

Ciò detto, e chiarita la nostra posizione, può essere interessante fare i nomi di chi ha tradito il mandato elettorale "bigiando" la seduta parlamentare in cui è stato votato il provvedimento. Sì, perché come si è visto è passato per soli 20 voti, segno che anche nella maggioranza qualche obiettore dev'esserci stato... ma la notizia vera è che le assenze nell'opposizione erano, udite udite, 29. Ventinove.

Volete i nomi? Nessun problema. Eccoli, con tanto di scusante, solo in qualche caso plausibile (in neretto i nomi di spicco):

IDV 1: Aurelio Misiti

PD 22: Ileana Argentin, Paola Binetti, Gino Bucchino, Angelo Capodicasa, Enzo Carra, Lucia Coldurelli, Stefano Esposito, Giuseppe Fioroni, Antonio Gaglioni, Dario Ginefra, Oriano Giovanelli, Gero Grassi, Antonio La Forgia, Marianna Madia (assente per accertamenti medici), Margherita Mastromauro, Massimo Pompili, Fabio Porta, Giacomo Portas, Sergio D'Antoni (sottoposto a ricovero urgente per accertamenti medici presso la clinica universitaria Sant'Orsola Malpighi di Bologna). A questi vanno aggiunti Linda Lanzillotta, Giovanna Melandri e Lapo Pistelli, impegnati a Madrid per seguire, per conto del Pd i lavori del Convegno «Global Progress Conference» promosso dal Center of American Progress e dalla Fundacion Ideas para el progreso. Furio Colombo, in un primo tempo risultato assente dai tabulati, ha invece dichiarato di essereci stato e di aver votato contro.

UDC 6: Francesco Bosi, Amedeo Ciccanti, Giuseppe Drago, Mauro Libè, Michele Pisacane, Salvatore Ruggeri.

A tutti questi per dovere di cronaca si aggiungano gli assenti della maggioranza, tra i quali segnaliamo (sempre con l'aiuto del Corriere) Luca Barbareschi, Giulia Bongiorno, Manlio Contento, Manuela Di Centa, Elvira Savino, Maurizio Scelli, Denis Verdini.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO