"Sparata" di Bossi per "intimorire" i giudici: "I Galli sono pronti!"

L’Iliade non è (ancora) stata tradotta in lingua … padana. Ma Umberto Bossi, “fine” dicitore, ha dimestichezza con “… l’ira funesta, che infiniti addusse/lutti agli Achei …”.

Il Senatur, iratissimo, sa cosa fare in caso di bocciatura del Lodo Alfano. “Trascineremo il popolo, i vecchi Galli sono sempre pronti. Io sono per la saggezza: chi è che vuole sfidare l’ira del popolo?”.

Questo è l’”avvertimento” , (una vera e propria minaccia, da atto eversivo che sfida lo stato di diritto e la democrazia) del leader del Carroccio e ministro della Repubblica italiana, ai giudici della Corte Costituzionale che entro la serata dovrebbero emettere l’atteso verdetto.

Evidentemente Bossi è rimasto legato ad Asterix e Obelix. Queste sparate confermano la “lucidità” strategica del capo della Lega ed evidenziano l’isolamento e le difficoltà del premier Berlusconi.

La situazione non è tragica. Siamo ancora (e sempre più) alla farsa. Tutta italiana.

  • shares
  • Mail
93 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO