Elezioni 2013: Casaleggio incontra Prodi. Il Movimento 5 Stelle lo appoggia per il Quirinale?


Romano Prodi è in pole position per il dopo-Napolitano al Quirinale. Ma ci sono ancora un po' di ostacoli che tengono lontano l'ex primo ministro del centro-sinistra dalla poltrona più prestigiosa d'Italia: il fatto che in molti hanno ventilato la speranza di un Presidente della Repubblica donna e il fatto che nel caos parlamentare che sta per uscire dalle urne sarà difficile andare a trovare la maggioranza qualificata che serve per questo tipo di elezioni. Di certo, Prodi non potrà contare sull'appoggio del Pdl, visto che Silvio Berlusconi vede Prodi come il fumo negli occhi (antipatia personale e poi l'ha battuto due volte su due).

Ma nel Parlamento che sarà una nuova componente numericamente importante (molto importante) sarà quella del Movimento 5 Stelle. E allora perché non provare a vedere se ci sono margini di manovra? Già Bersani ha fatto delle avance ai grillini e la risposta di Beppe Grillo è sembrata più d'ordinanza che altro, ma Prodi (che scemo non è) per vedere se ci sono possibilità di ottenere l'appoggio del M5S non è andato da Grillo, ma da Gianroberto Casaleggio, deus ex machina del Movimento 5 Stelle. Lo riporta Libero (qui l'articolo in pdf) riprendendo Il Messaggero.

Raccontava – non smentito – il Messaggero di ieri che nei giorni scorsi Prodi in persona si è recato in visita da Gianroberto Casaleggio, personaggio decisivo per la definizione delle venture strategie parlamentari grilline. Su cosa si siano detti i due, ufficialmente non si sa nulla,ma da ciò che trapela si è discusso proprio del Quirinale, e l’incontro si sarebbe concluso con l’impegno di Casaleggio a valutare l’appoggio al Professore.

E' possibile? A parte il fatto che il Movimento 5 Stelle ufficialmente appoggia Dario Fo per il Quirinale (ma l'idea è irrealizzabile), va sottolineato come Beppe Grillo e Romano Prodi abbiano già avuto un incontro nel 2006, quando il comico portò all'allora premier delle proposte raccolte attraverso i suoi Meetup ottenendo un riscontro positivo. E soprattutto va considerato che il profilo del Professore non è così distante dall'immagine che piace ai grillini: campione dell'understatement (altro che auto blu, gira in bicicletta), esponente della società civile nonostante una vita passata nei palazzi che contano, tra i papabili per il Quirinale Prodi sembra essere il "meno peggio" dal punto di vista del Movimento 5 Stelle. Se l'operazione avrà successo, lo si saprà tra poco più di un mese.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO