Claudio Scajola contro Anno Zero anche se gli ascolti premiano Michele Santoro



Come già spiegato in un altro post, la bocciatura del lodo Alfano, è stata commentata dai principali contenitori d’informazione del Paese (Porta a Porta e Matrix) proponendo ai telespettatori un commento del Presidente del Consiglio.

Dal coro, si è contraddistinta, Ilaria D’Amico che senza l’intervento di Silvio Berlusconi ha registrato un ascolto record per la7. In attesa di sapere se Michele Santoro è riuscito a bissare il successo della scorsa settimana, quando intervistò Patrizia D’Addario.

Ebbene. Dimenticandosi quel banale principio democratico a causa del quale è giusto che Silvio Berlusconi completi, compatibilmente con i processi, la legislatura il Ministro per sviluppo economico Claudio Scajola ha chiesto ai vertici RAI informazioni sul programma di Michele Santoro.

Eppure lui, che di economia più di altri si occupa, del lavoro svolto dal giornalista dovrebbe essere contento. Come riportato dai colleghi di tvblog Anno Zero ha, da quest’anno, un break pubblicitario in più. Ergo più soldi che senza gli ottimi ascolti non si potrebbero recuperare.

Sparare su Anno Zero prima e dopo la messa in onda sembra essere diventato uno sport nazionale. Sarebbe anche ora di smetterla con questa ipocrisia. Concentriamoci, per favore, su quel che vale.

Sandro Ruotolo è stato minacciato di morte. E non da un megalomane.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO