Anteprima: "Di Pietro, la storia vera" la versione di Facci

facci di pietro storia veraAntonio di Pietro e l'Italia dei Valori sono, per molti italiani, quello che dovrebbe essere un partito: parlano chiaro - e l'estrazione contadina del leader, in questo, aiuta molto - non fanno, a parole, sconti a nessuno, sparano contro il bersaglio grosso e indifendibile Silvio Berlusconi con la stessa frequenza con cui noi ne scriviamo e voi leggete dei suoi nuovi deliri di onnipotenza.

Filippo Facci, volto presentabile del giornalismo anarco - destrorso, ha voluto però indagare a fondo sull'ex pm simbolo di Mani Pulite. E ha partorito un lavoro monumentale, molto critico - "Di Pietro: la storia vera", 528 pagine - nei confronti di Antonio di Pietro. Da alcune settimane, forse alcuni di voi ne leggono corposi quote su Macchianera

una biografia decisamente non autorizzata che per 528 pagine scava in un passato che lo stesso Di Pietro tende misteriosamente a dissimulare: dai pascoli molisani all’emigrazione in Germania, dalla sorveglianza di armamenti della Nato a una laurea conseguita in soli trentadue mesi, dal ruolo di agente dell’anti-terrorismo a quello di viaggiatore in scenari da spionaggio internazionale, dalla stretta amicizia con una combriccola di potenti al suo averli passati per le manette uno per uno

Noi abbiamo avuto la possibilità di sfogliarlo in anteprima, e, ve lo consigliamo. Più che altro per la genesi del volume, che meriterebbe un romanzo a sé, e soprattutto per Facci, che starà anche tremendamente sulle gonadi a buona parte dell'umanità, ma dopo la puntata di AnnoZero in cui scaricava Vittorio Feltri da par suo - cioè con una classe fuori dal comune, ci sta molto (ok, non esageriamo: un po'...) più simpatico.

Di Pietro: la storia vera,
di Filippo Facci,
Mondadori, 528 pagine, 21 euro

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO