La riforma sanitaria passa al Senato: Obama incassa il primo si

da flickr

Barack Obama, fresco di premio Nobel alle intenzioni, un Nobel evidentemente voglioso di un pò di pubblicità, porta a casa il primo round sulla sanità. E' stata infatti approvata dalla Commissione Finanze del Senato con 14 voti a favore (tra cui quello della repubblicana Olympia Snowe, ringraziata personalmente dal presidente come sottolinea l'Independent ) e 9 contrari, la legge sulla riforma sanitaria.

Dopo il voto il presidente americano non ha nascosto la sua soddisfazione, sentendo avvicinarsi un traguardo che sarebbe storico, ovvero una riforma sanitaria che vede interessate milioni di persone:

Oggi siamo più vicini di quanto lo sia stato chiunque altro prima di noi a portare a termine la riforma. Quello approvato oggi non è un testo perfetto e manca molto lavoro da fare ma questo voto ci ha portato molto vicini all'obiettivo che ci siamo posti.

Immagine|Flickr

E' chiaro che Obama su questa riforma si è giocato e si gioca tanto, è sempre stato dalla campagna elettorale uno dei cavalli di battaglia del presidente. Ora si aspettano le contromosse dei conservatori, in primis i media, che dopo avergli dato del nazista e dello stalinista a seconda dei giorni torneranno alla carica.

Max Baucus, presidente della Commissione, ha chiosato:

La legge che oggi abbiamo approvato pone al primo posto pazienti e medici e non banche e assicurazioni. E' chiaro che la legge passerà quest'anno. Quello che è successo oggi pone la basi per uno splendido momento della storia americana.

Intanto Barack incassa e si porta sull' 1-0: che il premio Nobel abbia dato slancio e nuovo vigore al presidente afroamericano?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO