Ancora guai per i Mastellas: divieto di dimora per la moglie di Clemente


Ancora problemi giudiziari per il clan (politico) dei Mastella. Dopo la famosa inchiesta che portò alle dimissioni di Clemente (e alla caduta del governo Prodi) e dopo l’arresto, fra gli altri, della moglie Sandra e degli ex assessori regionali Luigi Nocera e Andrea Abbamonte, ecco che la magistratura torna a rivolgere le sue attenzioni sulla famiglia regnante dell'Udeur.

Questa volta la Guardia di Finanza di Napoli e i Carabinieri di Caserta sono andati a ficcare le mani nelle questioni ambientali che sconvolgono e ammorbano la Campania, indagando sull'agenzia regionale dell'ambiente. Risultato: 25 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 63 indagati, 18 divieti di dimora e 6 misure interdittive.

Oltre alla perquisizione della villa dei Mastellas, sarebbe stato emanato un divieto di dimora per Sandra Lonardo, che quindi si troverebbe ad essere presidente del Consiglio regionale senza poter risiedere in Campania. Una misura che sembra evocare potenzialità criminali di tutto rispetto.

Mentre attendiamo i risvolti politici dell'inchiesta e il solito piagnisteo della casta contro i magistrati, è bene ricordare che l'Udeur in Campania fa parte della maggioranza e mantiene il governo Bassolino: il 21 marzo anche qui si andrà al voto. Non è difficile immaginare chi NON vincerà le elezioni regionali...

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO