Dario Franceschini tradisce Jovanotti e sventola la bandiera bianca di Franco Battiato



Ad oggi Dario Franceschini non sa ancora se lunedì, a primarie chiuse, potrà cantare “Ragazzo Fortunato” di Jovanotti che nei giorni scorsi ha auspicato per un secondo mandato di quello che era, l’anno scorso, il vice di Walter Veltroni.

Lorenzo Cherubini ha deciso di sostenere pubblicamente Dario Franceschini malgrado si percepisca, dagli ultimi proclami pre votazione, che l’attuale segretario per vincere più che al cantante toscano si sia chiaramente ispirato a Franco Battiato.

Sul ponte sventola bandiera bianca. Sul ponte è meglio, deve aver pensato Dario Franceschini, sventolare bandiera bianca e provare ad imitare quel Silvio Berlusconi tanto criticato basando la propria leadership su persone simbolo. Candidati a vice, in caso di vittoria di Franceschini, sono il congolese Touadi e una donna. Di cui, ad oggi, non si conosce il nome.

Quella persona non sarà scelta, evidentemente, per merito. Quella persona, e l’assenza di un nominativo preciso ne è una prova, avrà un ruolo importante solo grazie al proprio genere. Quella persona rappresenterà più di altre la misoginia che in Italia non è figlia solo di un orientamento politico.

È grazie a questi piccoli dettagli che si capisce il fallimento di un progetto costruito attraverso episodi che progressivamente hanno avvicinato l’opposizione alla tanto, giustamente, criticata maggioranza.

Speriamo dunque che domenica il vento cambi la propria direzione e gli sventolatori di bandiere continuino ad esercitarsi in spazi diversi da quelli utilizzati fino ad oggi.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO