Conflitto di interessi: Silvio Berlusconi ha vietato a Mediaset e Mondadori di raccontare la vicenda di Piero Marrazzo. Il potere del Grande Fratello fa comodo anche a Pierluigi Bersani



Di Piero Marrazzo, e delle modalità con le quali ha abbandonato la scena politica italiana, è molto probabile che si smetta a parlare già nei prossimi giorni. La sua legittima richiesta di silenzio è stata evidentemente ritenuta più legittima di quella di Dino Boffo che al Presidente del Consiglio qualche problema creò.

Ma Silvio Berlusconi, sulla vicenda dell’ex Presidente della Lazio, non commetterà più gli errori fatti con l’ex direttore dell’Avvenire tanto che stando a quanto si appreso nelle ultime ore avrebbe persino fatto sapere all’avversario politico che qualcuno stava tentando di vendere il video che lo avrebbe incastrato.

Ma Silvio non informa e basta. Sulla vicenda di Piero Marrazzo ha vietato alle aziende controllate dai figli di divulgare il materiale rimarcando un legame tra il suo incarico pubblico e le attività sviluppate, precedentemente, da privato.

Fermo restando che per tutti, o quasi, il gesto faccia sembrare Silvio Berlusconi un po’ più altruista di quello che spesso appare bloccando l’attività di Mediaset e della Mondadori non ha (come sostiene Alessandro Gilioli sul suo blog) dimostrato pubblicamente che le accuse sul conflitto di interessi in realtà sono tutto tranne che infondate?

Certo che no anche se difficilmente Pierluigi Bersani lo farà notare. Anche a lui fa comodo il silenzio sulla vicenda di Piero Marrazzo.

Ben venga quindi, fin da subito, una sana dose di ipocrisia utile. Non lamentiamoci poi se i problemi non si risolvono perché fa comodo che tali rimangano.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO