Sondaggio: il Pd è un partito per giovani? Pierluigi Bersani conquista la segreteria grazie all’elettorato maturo



Il successo riscosso dal Pd domenica durante le primarie è da ritenersi positivo. Bello. Tutto molto bello. Ora però bisogna analizzare cosa si nasconde nella coda di pavone che non verrà più utilizzata da Francesco Rutelli.

Stando alle rilevazioni fatte da termometropolitico.it, e poi riprese da Luca Sofri e Alessandro Gilioli, se a votare fossero state solo le persone con meno di 24 anni Dario Franceschini sarebbe stato riconfermato.

Avrebbe mantenuto la leadership dimostrando, seppur con qualche contraddizione (rappresentata, ad esempio, dal legame con Paola Binetti), di essere il vettore attraverso il quale far crescere un partito che sembra più anziano di quanto in realtà è.

Essere o apparire? Anche su questo dovrà ragionare il neo segretario Pierluigi Bersani che per fare davvero la differenza avrà davanti a sé una serie di ultimatum. Tecon o laici? Giovani o anziani?

Ai responsabili della direzione l’ardua, e per loro necessaria, sentenza.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO