4 anni e 6 mesi: confermata in Appello la condanna a David Mills

Questa sentenza mette a dura prova la fede nello Stato di diritto. Questa pesante affermazione non proviene dalla cella di sicurezza di un tribunale iraniano ma è il commento di uno dei 2 difensori dell'avvocato David Mills alla sentenza con cui la Corte di Appello ha ribadito la condanna a 4 anni e 6 mesi del suo cliente, ritenuto responsabile di corruzione in atti giudiziari.

Nel febbraio scorso la decima sezione del Tribunale di Milano aveva individuato in Mills colui che, in cambio di un 600 mila dollari, avrebbe testimoniato il falso in due processi.

Testimonianze che avrebbero avvantaggiato tale S.B., che però tra lodi, scudi, rinvi, impegni, malattie ed eccezioni, non è mai comparso in Aula per rendere conto di quei pagamenti. La Corte d'Appello, tra le due possibili spiegazioni avanzate (per la difesa quel versamento non c'è mai stato, per l'accusa invece sì e serviva per assicurare l'impunita a Berlusconi in quei due processi) ha evidentemente ritenuto più attendibile la seconda. Con ogni evidenza si tratta della sentenza politica di una magistratura politicizzata che attacca il premier proprio mentre è a letto... con la scarlattina.

Foto | SkyTg24

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO