Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Ultimissime. Prodi: “Lascio la presidenza del Pd”. Berlusconi: “ Ci saranno tempi duri e scelte impopolari”. Berlusconi: “Spetta a Napolitano la nomina dei ministri”. Berlusconi: “La Lega non comanderà nel governo”. Berlusconi: “Nuove regole d’ingaggio dei nostri soldati in Libano”. Berlusconi: “Riaprirò il cantiere del ponte sullo stretto”. D’Alema: “Sì, stamattina ho incontrato Casini a casa sua”. Bossi: “Nel governo siederò in prima fila. A Maroni un super-dicastero economico”. Bossi: “I miei fucili sono i voti delle urne”. Fini: “Esecutivo fuori da logiche di partito. Vedo bene Giulia Bongiorno a ministro della Giustizia”. Veltroni: “Brutto inizio del Pdl”. Rutelli: “Ho un grande vantaggio”. Lombardo: “Mafia? A calci nel sedere”. Orlando: “L’Idv non accetterà preclusioni o diktat del Pd”. De Michelis: “Boselli ha portato il Ps nel baratro”. Pannella: “Non mi congratulo con Veltroni: il Pd non ha rispettato i patti”.

Silvio Berlusconi annuncia tempi duri per tutti. Epifani: “Giù le mani dai lavoratori”.
Berlusconi: “Ci saranno momenti difficili, servirà un forte rinnovamento per le riforme necessarie che avranno anche contenuti di impopolarità”. Epifani: “I lavoratori hanno già dato. L’abolizione dell’Ici non serve niente”. E’ qui la festa?

Romano Prodi lascia la presidenza del Pd. Bondi: “Arriva la notte dei lunghi coltelli?”
Prodi: “C’è bisogno di rinnovamento delle classi dirigenti. A cominciare dal Partito democratico. E io voglio dare l’esempio. Già prima del voto avevo già deciso di lasciare la presidenza del Pd. Veltroni? Coraggioso e forte”. Bondi: “Era inevitabile dopo i giudizi negativi sul Professore, anche di Veltroni”. Atto dovuto o il segnale della resa dei conti dentro il Pd?

Silvio Berlusconi pro Tajani ma nessun veto su D’Alema commissario Ue. Prodi: “La nomina spetta a me”
Berlusconi: “ Vedo bene Tajani a commissario Ue al posto di Franco Frattini che impegnerò in Italia. Però nessun veto su D’Alema ”. Prodi ”La nomina spetta a me”. Promoveatur ut amoveatur.

Umberto Bossi dice sì a Fini presidente della Camera. Casini: “Ne ha facoltà”.
Bossi: “Il Presidente della Camera è un ruolo istituzionale prestigioso e di grande visibilità. E’ il posto giusto per Fini”. Casini: “Lo vedrei bene anch’io. Ha il physique du role”. Ex fascista, politicamente “castrato” sul soglio che fu di Pertini, Ingrao, Nilde Jotti.

Leanardo Domenici teme l’abolizione dell’Ici. Castelli: “Sono i soliti “reazionari”
Domenici: “Come sindaco di Firenze e presidente dell’Anci temo che l’abolizione dell’Ici sulla prima casa proposta da Berlusconi obblighi i comuni a erogare meno servizi ai cittadini”. Castelli: “sono sempre gli stessi questi ex comunisti: reazionari!”. Parafrasando Lenin: “Fra reazione e rivoluzione”.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO