Repubblica su Lampedusa: tristi perchè non arrivano più clandestini

null

Il Centro d'Accoglienza di Lampedusa chiude i battenti e a Repubblica sono tristi. Sì, avete letto bene! In un articolo del quotidiano diretto da Ezio Mauro viene segnalata la chiusura del centro dal 1 novembre.Il motivo principale che ha causato lo stop alle attività è che nell'isola ormai non arrivano più extracomunitari clandestini.

Incredibilmente, invece di evidenziare l'aspetto positivo della fine degli sbarchi su Lampedusa che negli anni è stata protagonista in negativo di cronache di continui arrivi di disperati e spesso anche di decessi, pone l'accento sui dipendenti del centro che han perso il lavoro...

Evidentemente a Repubblica avrebbero preferito centinaia/migliaia di extracomunitari clandestini costantemente in arrivo sull'isola. Così avrebbero potuto continuare a criticare il governo per gli ipotetici scarsi risultati. Ma la genialità di Mauro e soci non ha eguali e l'aspetto sicuramente apprezzabile della decisione (non essendoci più sbarchi di immigrati il presidio non ha senso) viene capovolto facendolo passare per causa di indicibili conseguenze negative per i dipendenti della struttura.

D'altronde notare che l'arrivo di clandestini sulle coste italiane è crollato rispetto agli anni scorso non è strumentale alla lotta politica del quotidiano fondato da Scalfari. I respingimenti, gli accordi con la Libia, il presidio costante hanno portato a un crollo del 92% degli sbarchi che tra l'altro ha significato anche una notevole diminuzione dei morti in mare. Ma tutto questo fa intristire Repubblica che con un pezzo strappalacrime ci fa rimpiangere le carrette del mare che assediavano l'isola.

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO