Stefano Cucchi: di carcere in Italia si muore. Attesa una risposta del Ministro Alfano



Intervistato da Daria Bignardi, Toni Capuozzo condivise un concetto con i telespettatori che andrebbe rimarcato. Sempre. Secondo il giornalista la qualità della vita in un paese dipende anche da come una nazione tratta i propri carcerati.

Di questo concetto, e della sua semplicità, bisognerebbe ragionare. Oggi. Dopo che i genitori di Stefano Cucchi hanno deciso di diffondere le foto del figlio. Morto. Ucciso (questo sostiene la famiglia) in carcere dove si trovava dallo scorso 16 ottobre.

Fermo restando che non si sta ragionando sul reato (possesso di sostanze stupefacenti) a causa del quale Stefano è stato arrestato, perché oggi in Italia di carcere si muore? Anche a queste domande dovrebbe rispondere il Ministro della Giustizia. Angelino Alfano.

Mai come oggi le teorie sulla tutela del Primo Ministro dell’esponente del Popolo delle Libertà, e dei colleghi (incidentalmente avvocati di Silvio Berlusconi), sono sembrate così fuori dal tempo.

  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO