L'appello nostalgico per il ritorno di Nonno Prodi

romano prodi pres onorario pd

La carica di presidente del Pd è ancora vacante, Bersani sta ancora pensando a quale personalità affidarla. Negli incontri tra gli uomini del segretario cresce la voglia di riesumare Nonno Prodi per quella posizione; d'altronde, pur non ufficialmente, l'ex Presidente del Consiglio ha appoggiato la candidatura di Bersani e quest'ultimo più volte ha rievocato l'Ulivo come esperienza politica positiva e in parte l'Unione per la ripresa del gioco delle alleanze.

A tal proposito è nato su Facebook persino un gruppo per Prodi Presidente

In soli tre giorni dal lancio dell'appello, sono gia' 250 gli iscritti all'apposito gruppo nato su Facebook , mentre un centinaio sono le persone che hanno inviato una mail di appoggio all'indirizzo prodipresidonorepd@libero.it . Tra i sottoscrittori, note firme di commentatori politici e di docenti universitari si mescolano al sostegno che proviene da singoli cittadini, ulivisti di base ed estimatori del professore.

Insomma il nuovo che avanza...

l'obiettivo di certi dirigenti e di alcuni elettori è tirare per la giacchetta il professore e farlo tornare, dopo tanti fallimenti, nella politica che conta. Cosa importano le esperienze ultranegative dei suoi governi, le sue doppie dimissioni, le sue maggioranze a sostegno sempre litigiose? Prodi è un po' il talismano della sinistra antiberlusconiana: l'unico che sia riuscito a battere l'odiato dittatore.

E quindi riportare i bofonchiamenti di Prodi nel Pd diventa un po' la pillola magica per curarsi dall'ossessione per il Cavaliere. E che non si osi ricordare che l'ultimo governo Prodi ha prodotto, dopo essere affondato, la peggior sconfitta alle elezioni dal dopoguerra per il centrosinistra o che si straparla da mesi di rinnovamento della classe dirigente dopo le innumerevoli e multiple batoste elettorali.

Certi sostenitori sono disposti a sorbirsi qualche nuovo discorso da sonnolenza del Professore pur di riassaggiare quel periodo in cui si vincevano le elezioni (e poi si falliva miseramente). Tornerà o non tornerà? Ufficialmente l'ipotesi sembra fantascienza ma le dichiarazioni sull'uscita di Rutelli dal partito ("Se qualcuno va via non accade nulla") lo hanno riportato, di fatto, nell'attualità politica. E' il via alla restaurazione e alla minestra riscaldata?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
47 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO