Cacciari lascia la politica e spara a zero sul Pd



È finita. Massimo Cacciari annuncia che lascerà la politica a fine mandato, nel 2010, e non accetterà mai più alcun incarico. Tutto questo in un'intervista a Monica Guerzoni oggi per il Corriere della Sera. Il motivo? Vediamolo.

«Continuerò a dire la mia, ma non accetterò più impegni organizzativi. Ho già dato, serve realismo. Trent'anni fa speravo con altri di poter imprimere una svolta al Pci. Poi ci ho provato con Occhetto, quindi con il partito dei sindaci, con l'Asinello di Prodi, con la Margherita e infine con il Pd. Quel che ora dice Rutelli io l'avevo detto molto tempo prima. A chi dovrei continuare a predicare?».

Non certo a D'Alema...

«Al Partito Democratico auguro successo, ma sarà la cosa 2, 3 o 4 di D'Alema. È un dramma quel che si profila nel Pd. L'intesa col centro è inevitabile e 'sta frittata qui, un centrosinistra da prima Repubblica che è il vecchio disegno di D'Alema, non mi interessa culturalmente. Anche se è l'unica via per sconfiggere Berlusconi».

Rimpiange Prodi?


«Macché, lasciamolo perdere Prodi. Veltroni sì che aveva idee, ma non ce l'ha fatta per limiti personali e incapacità organizzativa. Fassino e Rutelli erano autenticamente per il Pd, sono stati generosi e nemmeno loro ce l'hanno fatta. Casini? Anche lui non ha capito nulla».

E ora?

«E cosa dovrei fare? Più di come mi sono fatto il culo in questi anni? Nessuno mi ha mai filato, anche se ho avuto sempre ragione. In politica bisogna essere a tempo e non in anticipo, a 65 anni ho capito che non sono capace di fare politica. Il mio amico D'Alema sì, che è capace». E comunque... «Macché amarezza, una liberazione. Non vedo l'ora di tornarmene all'università».

Questo l'impietoso giudizio di un intellettuale prestato alla politica, ma mai veramente allineato. Se si ritirerà davvero lo vedremo, ma certo ha avuto il merito di aprire un dibattito ormai improcrastinabile.

Il giudizio ai nostri lettori.

  • shares
  • Mail
202 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO