Happy end per Piero Marrazzo e Natalì



La vicenda di Piero Marrazzo è, ormai, solo un pretesto. Consumati i ragionamenti sui gusti sessuali dell’esponente politico, sull’uso di droghe, e sui capitali investiti in un’attività illegale in Italia non si può dire molto altro.

Eppure a due settimane dall’inizio della scandalo, lo scorso martedì, Alessio Vinci e Bruno Vespa hanno fatto l’ennesima puntata sulle persone transessuali. Neanche Licia Colò ha parlato con tanta veemenza dei panda.

Comunque. Tra questo piattume mediatico, imparentato più con il Grande Fratello che con l’attualità di un paese, spicca l’eccelsa provocazione di Giovanni De Mauro. Direttore di Internazionale.

“Da un lancio dell'agenzia Ansa. Roma, Campidoglio, 14 settembre 2022. Davanti a una piccola folla di amici e parenti, il sindaco della capitale ha unito in matrimonio la signora Natalí e il signor Piero Marrazzo, ex giornalista televisivo ed ex governatore del Lazio.

Nel 2009 la coppia, che nel frattempo ha adottato due figli, era stata al centro di uno scandalo politico che aveva portato alle dimissioni del governatore e a un grande dibattito nazionale sulle unioni civili per gay, lesbiche e transessuali.

Uno dei primi provvedimenti del nuovo governo di sinistra, dopo le elezioni del 2018, è stato proprio il riconoscimento dei pieni diritti civili di queste unioni. Telegrammi di congratulazioni sono giunti da tutto il mondo politico, dall'ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, che da anni si è ritirato a vita privata, e dalla pontefice della nuova chiesa di Roma.

“È il giorno più bello della mia vita”, ha dichiarato Piero Marrazzo”.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO