Silvio Berlusconi indagato a Napoli per la compravendita di Senatori. Sotto inchiesta anche Lavitola


Silvio Berlusconi è indagato dalla procura di Napoli. L'ipotesi di reato sarebbe corruzione, e ci riporterebbe alla famosa compravendita di senatori del 2006, a legislatura appena iniziata. Il reato starebbe in particolare nell'aver elargito al senatore dell'Italia dei Valori Sergio De Gregorio tre milioni di euro per passare con il Pdl.

Sulla vicenda indagano i pm Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock, titolari dell'inchiesta che nello scorso anno portò al coinvolgimento del senatore De Gregorio, nonchè i pm della Dda Francesco Curcio, Alessandro Milita e Fabrizio Vanorio. Gli avvisi agli indagati sono stati notificati in mattinata.

Emerge che oltre al Cavaliere, è indagato anche Valter Lavitola, faccendiere, ex direttore dell'Unità, che il 25 aprile parlando con i pm in un interrogatorio poi depositato alla 12esima sezione del Riesame disse: "Sergio De Gregorio negoziò con Berlusconi l'incarico di presidente della Commissione difesa del Senato. Andò a negoziarsi la nomina, votò con il centrodestra e fu eletto presidente".

Da notare che ieri Daniela Santanché, in un'intervista a Repubblica, aveva detto: "Ho dei sentori che la sinistra proverà a fare fuori Silvio con i suoi soliti mezzi". Possibile che si riferisse a questo. Non mancano le prime reazioni da parte del Pdl, che lamentano l'ormai proverbiale "giustizia a orologeria". A partire da Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera del Pdl:

"Finite le elezioni, visto che gli elettori italiani hanno ancora una volta ribadito la loro fiducia al Presidente Berlusconi, bocciato il partito dei magistrati, sconfitto quello dei tecnici e fermato la gioiosa macchina da guerra della sinistra, riprende l'uso politico della giustizia da parte di alcune procure. La notizia di Berlusconi indagato dalla Procura di Napoli e di Reggio Calabria, a due giorni dal risultato elettorale, in un paese normale avrebbe veramente dell'incredibile e susciterebbe indignazione. In Italia rischia di diventare purtroppo un'abitudine"

in aggiornamento

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO