Retrospettiva su Annozero. La ricostruzione di Travaglio sugli affari della camorra



Puntata meno scoppiettante del solito quella di ieri di Annozero, ma con alcuni spunti molto interessanti. Come si sa l'argomento principe era la situazione del Comune di Fondi, in provincia di Latina, e le infiltrazioni mafiose che lo caratterizzano. Di qui si è partiti per una disamina generale della situazione italiana, soprattutto nel centro-sud.

E proprio questo è l'argomento dell'intervento di Marco Travaglio, incentrato sulla discussa figura del sottosegretario Nicola Cosentino (proposto dal Pdl Landolfi come candidato ideale a presidente della Provincia) e su come fu salvato in Parlamento da un bel voto bipartisan. Del resto si sa come gli affari sporchi non abbiano colore: Pd... Pdl...

Tutto molto condivisibile. Peccato che Travaglio dimentichi di citare tra i salvatori la pattuglia dei 9 deputati dell'Italia dei Valori (un terzo del totale); fatto che all'epoca (si parla di febbraio 2009) suscitò non poche polemiche.

Per il resto il programma ha visto De Magistris (Idv) reclamare a gran voce le dimissioni del Ministro dell'Interno Maroni sempre la vicenda Fondi, mentre il deputato Pdl Italo Bocchino ha mantenuto un profilo relativamente basso. Forse perché aveva letto l'articolo di PolisBlog in cui gli si ricordava qualche sua intercettazione non proprio limpida come il Mar dei Caraibi?

Chiusura affidata come sempre al grande Vauro.

A voi ogni commento.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO