RAI: fuori Paolo Ruffini, dentro Piero Marrazzo. Tutta colpa di Silvio (Berlusconi)?



Questione di ore. Giorni, al massimo. Entro la fine della settimana, salvo imprevisti, il direttore generale della RAI Mauro Masi ufficializzerà la defenestrazione di Paolo Ruffini, attuale direttore di RaiTre il cui operato non è ben visto dal Presidente del Consiglio. Silvio Berlusconi.

Ma è davvero imputabile a lui l’uscita di scena di uno dei più illuminati direttori televisivi? Probabilmente No. È una scusa utilizzata da altri che davanti al potere preferiscono genuflettersi piuttosto che rimane dritti.

Possibile che lo stesso imprenditore televisivo in meno di dieci anni abbia rinnegato il proprio operato? Possibile che Maurizio Crozza e Luciana Littizzetto, il cui passaggio a Mediaset è stato fondamentale sia per l’azienda che per loro stessi, oggi diano fastidio a Silvio?

Probabilmente No. I saltimbanco citati danno più fastidio agli altri. A tutto l’inutile contorno che vede nel loro successo una mancata occasione per emanciparsi. Silvio, e i suoi gusti televisivi, sono solo una scusa.

L’ennesima. Sostenuta da tutta una serie di intellettuali radical chic, capeggiati da Giovanni Minoli, che criticano il Premier solo quando è comodo o è meglio farlo. Nessuno che abbia l’integrità di tirarsi fuori dal gioco. Di sostenere un collega che rimane a casa perché lavora troppo bene.

Tutti ad accarezzare le poltrone.

Tutti lì. In silenzio. Ad aspettare che Maurizio Belpietro si contenda con Michele Santoro l’approfondimento di RaiDue.

Poco conta se il direttore di Libero, di cui non si sta criticando in questo post le idee, abbia in corso una collaborazione con Mediaset.

Tutti lì. In silenzio. Ad aspettare il ritorno, probabile, in video di Piero Marrazzo che dalla Rai uscì per intraprendere la carriera politica.

Al momento, fortunatamente, l’indiscrezione non è stata confermata. Se così fosse in molti dovrebbero preoccuparsi.

Più che la libertà d’informazione, che in Italia grazie a media paralleli è garantita, nel nostro paese è scomparsa la morale.

Che poi, se uno ci pensa bene, forse è pure peggio. La censura la denunci.

La morale si può ricostruire?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO