Roberto Saviano contro Nicola Casentino in Campania



Roberto Saviano avrebbe potuto candidarsi alla presidenza della Regione Campania. Ad affermarlo Concita de Gregorio durante un’intervista video realizzata da Diego Bianchi. Il direttore dell’Unità, dopo aver confermato quanto pubblicato dal giornale per il quale lavora, ha poi fatto sapere che è stato lo stesso scrittore a declinare l’invito avanzato da alcuni esponenti politici dell’opposizione.

Qualcuno, a sinistra, sta tentando quindi di replicare per il prossimo appuntamento elettorale l’effetto Serracchiani grazie al quale persone non operanti in politica riescono attraverso i mass media, su cui si distinguono, a sedurre quell’elettorato che non crede più nei vari esponenti di partito.

Realtà attorno alle quali stanno fiorendo rose e rose di nomi. Improbabili. Stando a questi rumors contro Roberto Formigoni, come raccontato nei giorni scorsi da polisblog, l’Italia dei Valori per conquistare la Lombardia sarebbe pronta a candidare il leader del Partito. Antonio Di Pietro.

Oltre al nome dell’ex magistrato, per le prossime elezioni regionali, si è già fatto più volte il nome di Emma Bonino per il Lazio. L’integrità morale dell’esponente radicale dovrebbe, in un qualche modo, sopperire allo scandalo di Piero Marrazzo che certo non avvantaggerà il Partito Democratico alle urne il prossimo anno.

Riassumendo. Roberto Saviano per la Campania. Antonio Di Pietro per la Lombardia. Emma Bonino per il Lazio. Poi? Chi secondo voi dovrebbe in un qualche modo far parte dell’attuale scena politica?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO