Sinistra e Libertà verso la scissione: gestire i socialisti rimane un'impresa!


Acque agitatissime e nubi oscure all'orizzonte per la precaria zattera che Movimento per la sinistra, Sinistra democratica, Socialisti, ex cossuttiani ed ex verdi hanno allestito a chiamato Sinistra Ecologia e Libertà. Il nuovo partito sembra infatti già sulla strada della scissione a causa delle "azioni destabilizzanti" che il Partito socialista denuncia, riferendosi alla scelta di alcuni componenti del Coordinamento nazionale di andare alle elezioni regionali del 2010 con il simbolo Sinistra Ecologica e Libertà.

Una scelta inammissibile per i socialisti di Nencini, che avevano già posto il veto sulla presentazione della lista in Toscana, dove vorrebbero correre da soli forse (ma su questo per ora non c'è chiarezza) in una lista comune con il Partito democratico. Nonostante le smentite del partito col garofano, appare più che plausibile, vista la storia recente e i personaggi che ancora albergano sotto queste bandiere, che all'origine dello scontro interno a S & L possano esserci i giochi e le strategie elettorali dei socialisti.

Lo strappo per ora si è reso visibile con l'oscuramento del sito di Sinistra e Libertà, ma il futuro della nuova, ennesima, formazione della sinistra italiana non sembra affatto rose e fiori...

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO