Pd e Udc vogliono costringere Vendola a farsi da parte


La riconferma di Nichi Vendola come candidato governatore alle regionali in Puglia è tutt'altro che scontata. Non bastavano le note vicende giudiziarie che hanno pesantemente colpito la sua giunta e il preavviso di garanzia in merito all'inchiesta sulla sanità a preoccupare il leader di Sinistra & Libertà. Ora incomincia seriamente ad essere allarmato per l'eventuale ricandidatura.

L'Udc in Puglia vorrebbe volentieri coalizzarsi con il centrosinistra per le regionali ma ha chiaramente fatto intendere che bisogna cambiare cavallo, come ha affermato Casini

Vendola è una persona per bene, che ha le sue idee e che io rispetto. Detto questo ritengo che in Puglia ci sia però bisogno di una discontinuità amministrativa e, pertanto, ribadisco che non potremmo appoggiare una sua candidatura alle regionali


E lo stesso Pd si rende conto che con Vendola e senza l'Udc in Puglia è dura, visto che il centrodestra punta su un candidato forte (il magistrato antimafia Dambruoso) e alle Europee e Politiche ha dimostrato di essere più votato rispetto al centrosinistra in regione. Lo fa capire anche il segretario regionale dei democratici Blasi

Noi dobbiamo costruire un'alleanza più larga possibile. Resta da capire se, di fronte all'impossibilità di costruire questo processo, Vendola non possa immaginare un'ipotesi in cui il suo non sia un protagonismo diretto, ma indiretto

In molti fanno intendere che Vendola deve prendere atto della situazione e fare il cosiddetto bene della coalizione facendosi da parte, anche in ottica di un probabile avviso di garanzia. Per ora il governatore non ci sta e cerca di resistere, provando a sparigliare le carte proponendo le primarie

Io dico che se si ritiene che una nuova coalizione debba avere un nuovo leader, penso che questo possa essere partorito da un processo democratico come le primarie, non da un gioco di veti. Se si accetta il tema delle primarie io sono assolutamente disponibile, naturalmente metto a disposizione la mia candidatura dentro il recinto delle primarie

La sensazione è che Vendola sia stato messo in un angolo dalla sua coalizione e dallo scandalo della sanità; il Pd sarà protagonista della scelta definitiva: accettare il diktat dell'Udc per provare a mantenere la regione o ritentare con Vendola con il rischio di perdere o di una bufera giudiziaria in campagna elettorale

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO