Bruno Vespa contro Maurizio Belpietro. Nicola Cosentino a “Porta a Porta”



Bruno Vespa ha probabilmente capito che l’arrivo in RAI di Maurizio Belpietro qualche problema al suo ego potrebbe causarlo. Il direttore di Libero potrebbe scalzare, in meno di una stagione televisiva, il conduttore di RAIUno dal cuore della maggioranza.

Per evitare che ciò avvenga Bruno Vespa ha intervistato Nicola Cosentino senza un contraddittorio. Auspicabile. Sempre. Più che per i contenuti dell’intervista, per fornire al telespettatore tutti gli strumenti per farsi un’opinione propria.

Pareri che non vengono presi in considerazioni dal coordinatore del Pdl in Campania tanto che è lui stesso a precisare che la sua candidatura alle prossime regionali potrebbe essere bloccata solo da Silvio Berlusconi. Non da altri.

“Questa candidatura a governatore della Campania – ha dichiarato Nicola Cosentino - è nelle mani di Berlusconi. Se Berlusconi mi chiederà di fare un passo indietro, io che sono un uomo di Berlusconi , farò un passo indietro”.

E se il Presidente del Consiglio non chiedesse a Nicola Cosentino di ritirarsi? Confermerebbe, inevitabilmente, che il proprio Governo non lavora per guarire la giustizia burocraticamente pesante.

È lì per fare qualcos’altro. E i cittadini che democraticamente hanno scelto il Pdl dovranno testimoniare con il voto che in Campania non c’è Presidente peggiore di uno figlio, probabilmente, della mafia.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO