Crisi in Honduras: i golpisti restano al potere, grazie anche agli Stati Uniti

da flickr, creative commons

La crisi in Honduras è grave, ed è inquietante perché evoca spettri di un ritorno al passato, non così lontano, soprattutto in America Latina. Ricapitoliamo: nel silenzio dei media internazionali, dopo qualche debole tentativo di mediazione, la dittatura golpista - militare per l'ennesima volta, con il silenzio assenso degli Stati Uniti, si è fatta un baffo di qualsiasi decenza democratica e non ha rispettato i patti già molto vantaggiosi stipulati con il presidente legittimo, Manuel Zelaya.

Risultato: rottura definitiva su tutta la linea, con le elezioni del prossimo 29 novembre che si presentano come una triste farsa, visto che più di metà del paese non le riconoscerà neppure. E come potrebbe? Perché dovrebbe tornare a votare quando un presidente l'aveva già scelto?

Alle elezioni non si presenterà la parte di Manuel Zelaya. Come è stato possibile tutto questo? Anche grazie al mancato appoggio sostanziale di chi in quell'area ancora ha grande potere, gli Stati Uniti. Perchè, in America centrale, non un militare progetta un golpe senza avere le spalle coperte. Non bastano le parole per dimostrare da che parte stai. Questo caso lo dimostra.

Immagine|Flickr

Zelaya ha accusato Washington di averlo abbandonato dopo le prime parole di condanna del golpe, e così è stato. Infatti garantendo il riconoscimento delle elezioni di novembre anche nel caso in cui non si concretizzasse il suo ritorno alla presidenza gli Usa hanno dato il via libera ai progetti di Micheletti, il gorilla di Bergamo Alta a capo del golpe.

Ha risposto al presidente ancora rinchiuso, dopo mesi, nell'ambasciata brasiliana, il portavoce del Dipartimento di Stato Usa Ian Kelly, affermando che "gli Usa si sono impegnati fin dall'inizio nel favorire il processo di riconciliazione e il ritorno al potere del “presidente costituzionale e democraticamente eletto".

Parole, che non convincono nessuno, evidentemente, visto che Micheletti dopo la rottura ha annunciato l'intenzione di formare l'ennesimo governo fantoccio senza nessun membro di quello precedente, illegittimamente deposto con la violenza. La farsa, violentissima, continua.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO