Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013 in diretta su PolisBlog, Maria Lavitola: "De Gregorio potrebbe dire di rapporti tra Berlusconi e malavita"

00.27 Finisce la diretta. 00.26 La De Micheli tiene a precisare che Pd e Pdl non sono la stessa cosa e che non ci sarà il governissimo. 00.26 Brancaccio sostiene che con le politiche di austerity non si esce dalla crisi. 00.23 Ricolfi prevede nuove elezioni entro un anno. 00.21 Ricolfi: "Il Pd se si alleasse col Pdl pensa di contaminarsi. Ma per gli italiani sono sullo stesso piano, anche se dal punto di vista della qualità del ceto politico sono superiori". 00.19 La signora Lavitola sospetta che il fratello sia tornato in Italia perché ha avuto un riscontro economico. Poi rivela che ad una cena De Gregorio sarebbe stato seduto allo stesso tavolo con un camorrista. 00.1 De Gregorio potrebbe dire di rapporti tra Berlusconi e personaggi ambigui, appartenenti anche alla malavita. 00.16

00.27 Finisce la diretta.
00.26 La De Micheli tiene a precisare che Pd e Pdl non sono la stessa cosa e che non ci sarà il governissimo.
00.26 Brancaccio sostiene che con le politiche di austerity non si esce dalla crisi.
00.23 Ricolfi prevede nuove elezioni entro un anno.
00.21 Ricolfi: "Il Pd se si alleasse col Pdl pensa di contaminarsi. Ma per gli italiani sono sullo stesso piano, anche se dal punto di vista della qualità del ceto politico sono superiori".
00.19 La signora Lavitola sospetta che il fratello sia tornato in Italia perché ha avuto un riscontro economico. Poi rivela che ad una cena De Gregorio sarebbe stato seduto allo stesso tavolo con un camorrista.
00.1 De Gregorio potrebbe dire di rapporti tra Berlusconi e personaggi ambigui, appartenenti anche alla malavita.

00.16 L'intervista alla sorella di Valter Lavitola, Maria. Si parla dell'inchiesta sulla presunta compravendita da parte di Berlusconi nei confronti di De Gregorio. La signora ha collaborato per anni proprio con l'ex deputato dell'Idv.

Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013

00.09 Pubblicità.
00.07 Iacoboni: "Il M5S ha recuperato molti elettori soprattutto dal Pd".
00.03 Sposetti, ex tesoriere Ds e comunista convinto: "Se oggi avessi 20 anni non so se mi iscriverei al Pci. Forse non voterei il Pd".

00.00 Toscani: "Grillo ha proposto l'immaginazione, non la fantasia". Poi attacca Berlusconi:

E' stata una vergogna per il mondo non solo per l'Italia. E' vergognoso che gli italiani possano votare ancora per una mummia del genere.


23.56 Un livornese con i capelli bianchi tiene a dire che non ha votato né Berlusconi né Grillo perché "io sono per quello lì..Pierluigi... come si chiama..quello del Pd".
23.49 A Livorno tra i 18 e i 25 anni il M5S ha ottenuto il 44% dei voti. Il Pd l'8.9.
23.47 Un servizio sulla rossa Livorno nella quale il movimento di Grillo ha preso quasi il 30% dei voti.
23.46 La De Micheli: "Abbiamo già dimezzamento il finanziamento ai partiti, su nostra proposta".
23.44 Per la De Micheli la colpa del disastro economico è di Tremonti.
23.40 Da Treviso gli imprenditori spiegano che servono interventi urgenti per l'impresa e che la sensazione è che in studio non si colga la gravità della situazione.
23.38 Kostoris:

Monti doveva fare l'austerity vista la situazione in cui eravamo a novembre 2011. La riforma delle pensioni è stata fatta molto bene, quella del lavoro no.


23.32

Pubblicità.
23.30 Tema costo del lavoro, troppo alto. Ricolfi: "Per uscirne si può abbassare il cuneo fiscale, come provò a fare Prodi qualche anno fa. Altra soluzione (berlusconiana) è quella di defiscalizzare le assunzioni di giovani lavoratori".
23.27 Per Ricolfi singolarmente molte idee del programma di Grillo vanno bene, ma messe insieme sono incompatibili.
23.26 Ricolfi nota che gli imprenditori in collegamento hanno elogiato tutte le proposte di Grillo che sono le stesse di Berlusconi.
23.21 Per Ricolfi l'ottimismo di Toscani è esagerato. Poi nega che le rapine di questo periodo a Roma siano avvenute per colpa di Berlusconi. Quindi spiega:

Ad oggi 33 famiglie su cento non arrivano alla fine del mese. Nel novembre del 2011 eravamo al 15%.


23.17 Toscani non ha dubbi: "Queste rapine sono la conseguenza del berlusconismo, della deficenza politica". Poi torna sui dubbi nei confronti del comico Grillo:

Preferite Totò o Gasparri? Chi è più serio? Chi è più intelligente? Io penso che alla fine la base dei 5 stelle avrà la meglio su Grillo e Casaleggio.

23.15 I dati sui furti e sulle rapine del primo semestre 2012.

23.12 Vengono raccolte le testimonianze di chi ha subito furti in casa o sul posto di lavoro. E poi la confessione di chi è stato in galera anche per furto.
23.06 Si passa al fatto di cronaca avvenuto qualche giorno fa in pieno centro a Roma. Ennesimo esempio di disagio sociale. Il titolo del servizio è "Rubo perché ho fame".

23.01 La De Micheli rammenta a tutti che è il centrosinistra ad avere la maggioranza.

L'utopia deve fare i conti con alcuni dati di fatto come le leggi.

22.58 Per Becchi il governo Monti ha distrutto lo stato sociale. E insiste:

I provvedimenti, come il reddito di cittadinanza, li devono fare il Parlamento anche col governo dimissionario.


Formigli gli fa notare che ci sarebbe la Costituzione da rispettare, che impone che un governo riceva la fiducia.

22.56 Becchi ammette che nel M5S c'è "utopia astratta" di cui avevamo bisogno.
22.53 L'intervista al blogger ed economista Mario Seminerio secondo il quale "alcune proposte dei grillini sono utopistiche". Ad esempio il reddito di cittadinanza sarebbe un elemento negativo per l'occupazione.

22.47 Pubblicità.
22.45 L'imprenditore (nel settore delle comunicazioni) svicola dalla domanda sulla lotta all'evasione.
22.43 Secondo gli imprenditori in collegamento dalla provincia di Treviso Grillo non è pericoloso ma anzi ne hanno apprezzato la tolleranza zero sulla questione dei costi della politica.

22.40 Ricolfi nota che storicamente i paesi stranieri considerano i governanti italiani inaffidabili in tutti i campi.
22.34 Per l'economista la divergenza tra paesi deboli e forti sono insostenibili. In Germania si è registrato l'aumento dell'occupazione, mentre nei pigs l'occupazione è diminuita.
22.32 Per Brancaccio il voto grillino non è tanto di pancia, ma piuttosto di testa.

22.26 Si va in Germania con le dichiarazioni rilasciate dal candidato Spd Steinbrueck e con le opinioni dei tedeschi, quasi tutti preoccupati dal risultato elettorale in Italia.

22.23 Per la Kostoris senza l'euro i Paesi deboli (pigs) come l'Italia starebbero ancora peggio. Becchi nega e definisce questa teoria "terrorismo psicologico".
22.21 Becchi spiega che quando parla di euro a due velocità vuole evidenziare che alcuni Paesi europei sono molto in difficoltà. Poi spiega:

Siamo entrati nell'euro non per decisione dei cittadini. L'euroscetticismo sta aumentando in Europa.

22.13 Il fotografo confessa di aver votato il M5S, poi aggiunge.

Il Pd ha castrato il povero Bersani. Dovrebbe dimettersi e dovrebbe dare a Grillo l'incarico di Premier.

22.11 Oliviero Toscani minimizza la copertina dell'Economist:

E' curiosa, ma il giornale è un prodotto come tanti.


22.10 Becchi si spinge fino alla possibilità di uscire dall'euro perché la nostra economia non può ripartire con una moneta così forte.
22.06 Gli imprenditori hanno apprezzato le proposte di Grillo di eliminare l'Imu e l'Irap e di nazionalizzare le banche. Per la Kostoris è giusto voler ridurre l'Irap. Ma abbassare il debito senza abbassare le spese è impossibile.
22.04 Per Colomban la critica dell'Economist è una manovra della grande finanza mondiale.
22.02 L'imprenditore Colomban ha votato M5S perché Grillo è l'unico che ha parlato con la loro categoria.

21.59 Collegamento in diretta dalla provincia di Treviso.
21.54 Parola a Luca Ricolfi:

Se non cambiano la legge elettorale gli italiani scendono in piazza con i forconi. La cambieranno.


21.53 "Non c'è bisogno di nessun governo, ma solo dell'azione del Parlamento per poter fare delle determinate cose".
21.51 Becchi ribadisce la proposta della prorogatio del governo Monti durante il quale votare determinati provvedimenti come una nuova legge elettorale.
21.49 Il professore Becchi, in collegamento, nei giorni scorsi aveva ipotizzato la prorogatio.
21.47 Se il Presidente della Repubblica proponesse un non politico alla guida del governo? La De Micheli insiste:

L'incarico spetta a Bersani che ha la maggioranza nelle due camere.


21.44 La De Micheli rivendica la sua normalità, in risposta a chi la individua solo nei grillini neo eletti. Poi aggiunge:

Noi non stiamo corteggiando nessuno. Riteniamo che l'onere e l'onore di fare una proposta spetti al centrosinistra.

21.37 Formigli lancia l'hashtag #mialleocolPDse. Pubblicità.
21.35 Formigli presenta gli ospiti, tra i quali è assente Maria Stella Gelmini come invece annunciato nelle scorse ore.
21.33 La dichiarazione di Crimi, capogruppo al Senato del M5S, che spiega che non daranno la fiducia a nessun governo politico.

21.30 Per Iacoboni quindi ammette che il registro comico che Grillo continua talvolta ad usare è rischioso visto che ormai è diventato un leader politico.
21.25 Formigli nota come Grillo rifiuti di parlare con i giornalisti italiani dimostrando forse poco rispetto verso di essi. Jacopo Iacoboni invece evidenzia che in alcuni casi il comico riconosce lo scarto tra i lavoratori del giornalismo e il sistema dei media.
21.21 Baldassarre era un operaio fino a martedì scorso. Ora è un parlamentare.

21.19 Si parte con un servizio sullo sbarco dei grillini a Roma.
21.18 Formigli mostra la copertina dell'Economist dedicata ai "clown" italiani.

21.17 Inizia la diretta.

Si intitola Senza rete la nona puntata stagionale di Piazzapulita, il talk show del lunedì sera di La7. A partire dalle ore 21.10 - con diretta su PolisBlog - Corrado Formigli ospita in studio Maria Stella Gelmini (Pdl), Paola De Micheli (Pd), il sociologo Luca Ricolfi, Vittorio Feltri de Il Giornale, il fotografo Oliviero Toscani, Jacopo Iacoboni de La Stampa e gli economisti Fiorella Kostoris ed Emiliano Brancaccio. Ad essi verranno sottoposti i dati sulla disoccupazione sempre più drammatici e i temi più politici, dai dubbi sul futuro governo e dall'atteggiamento di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle, che proprio in queste ore si è riunito a Roma.
Nel corso della puntata ci sarà spazio anche per i commenti sul servizio dell'Economist secondo il quale l'Italia è in mano a due clown.

Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013
Piazzapulita, la puntata del 4 marzo 2013

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO