In 10 parole: il nuovo libro di vicedisastro Franceschini

Da ben 2 giorni vi attende sugli scaffali delle migliori librerie. E magari non ve ne siete neppure accorti... Eppure In 10 parole, sfidare la destra sui valori, il nuovo libro di Dario Franceschini (ex vicedisastro e attuale capogruppo del Pd alla Camera), si presenta come un testo imprescindibile:

Le donne, i volontari, gli educatori, i nuovi italiani, i talenti, i lavoratori, i nonni, gli imprenditori, i ragazzi del sud, i liberi. Dario Franceschini abbraccia gli aspetti della nostra vita sociale, politica, economica in dieci discorsi agli italiani su dieci temi chiave per il futuro del nostro paese. Ne esce l'idea di un riformismo che ha il coraggio di sfidare la destra non rincorrendola, non limitandosi a proporre soltanto correttivi ai modelli sociali che ha imposto, ma mettendo in campo una gerarchia di valori alternativa e proiettata sul futuro.

Senza dimenticare che questo libro dedicato ai valori esce dalle tipografie in un momento in cui, tra trans, arresti, indagini e omicidi, il Partito democratico sembra un poco scoperto sul versante dell'etica (benché, forse, in modo meno imbarazzante dei Popolani delle libertà). L'impegno prioritario del Pd, stando alla prosa di Franceschini, dovrà essere di Ricostruire un'identità, per passare dall'essere forza di sola opposizione a forza progressista di governo... Fedele al suo passato, il Franceschini, dopo aver avallato una fusione fredda tra ex democristiani e ex ex comunisti, si pone il problema di ricostruire (a mezzo stampa) l'identità di un partito che non l'ha mai avuta e che, ammesso che sopravviva alla catastrofe delle prossime elezioni regionali, avrà soprattutto il problema di sopravvivere a se stesso.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO