Israele: Unicef, bambini palestinesi maltrattati in carcere

Unicef contro Israele per i maltrattamenti ai minori detenuti

Circa 700 bambini palestinesi, ogni anno, "vengono arrestati, interrogati e detenuti dalle forze di sicurezza israeliani". L'Unicef lancia l'allarme nel suo Rapporto sui minori e si scaglia contro Israele: "Il maltrattamento di minori, tra i 12 e i 17 anni, è pratica diffusa, sistematica e istituzionalizzata". E ancora: "In nessun altro Paese i bambini vengono regolarmente processati da tribunali militari per minori".

Il rapporto è stato reso pubblico oggi dall'organizzazione. La maggior parte degli arrestati sono maschi. L'Unicef aggiunge di aver individuato casi in cui i bambini vengono trattati "crudelmente, in modo inumano e degradante. Le pratiche e le punizioni adottate sono contrarie alla Convenzione per i diritti dei bambini e al Trattato contro le Torture".

Il portavoce del ministero degli Esteri israeliano, Yigal Palmor, ha detto che il ministero stesso e l'esercito israeliano hanno cooperato con l'Unicef per redigere il Rapporto, con l'obiettivo di migliorare le condizioni di detenzione dei minori palestinesi. "Israele studierà le conclusioni del rapporto e lavorerà per fare dei progressi, in accordo con le indicazioni dell'Unicef, che rispettiamo".

Entrando nel dettaglio di ciò che accade nelle prigioni israeliane, come riporta la Reuters, l'organizzazione scrive: "I bambini vengono torturati con mani legate con tubi di plastica, durante gli interrogatori avvengono abusi fisici e verbali. La maggior parte dei minori vengono arrestati per lancio di pietre e, durante gli interrogatori, vengono costretti a confessare. Non possono avere un contatto immediato con l'avvocato e con la famiglia".

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO