Monte dei Paschi: David Rossi si uccide. Trovato un biglietto: «Ho fatto una cavolata»

00.39: ulteriori elementi del tragico fatto di sangue che ricorda altri suicidi illustri: è stato il segretario di Rossi ad accorgersi del suicidio. Gli accertamenti, dopo l'arrivo, inutile, dei soccorsi chiamati dallo stesso segretario, sono stati affidati al sostituto procuratore Nicola Martini. Sul posto, anche due titolari dell'inchiesta MPS (Anatonino Nastasi e Aldo Natalini).

23.00: secondo le ricostruzioni degli inquirenti si tratta di suicidio, come tendono a confermare tutte le agenzie. Il CorSera riporta un particolare: in uno cestino dell'ufficio sarebbe stato trovato un biglietto con su scritto:

«Ho fatto una cavolata»

Rossi era sposato, aveva due figli: molto noto a Siena, era anche Vicepresidente del Centro Internazionale di Arte e Cultura di Palazzo Te e Membro del cda di Vernice (per i progetti culturali).

David RossiDavid Rossi, capo della comunicazione del Monte dei Paschi, è morto. Si sarebbe ucciso.

La notizia è stata data in diretta da Chi l'ha visto in diretta tv.

Rossi si è gettato dalla finestra di un ufficio della sede dell'istituto bancario, a Rocca Salimbeni.

Rossi non era indagato, sebbene fosse avvenuta una perquisizione nei suoi uffici, su richiesta degli inquirenti.

Del tutto inutili i soccorsi: polizia e 118 hanno trovato il corpo di Rossi già senza vita.

Il suicida aveva 51 anni ed era un collaboratore storico dell'ex presidente del Mps, Giuseppe Mussari.

Lo scorso 19 febbraio erano state annunciate nuove perquisizioni a Siena, nell'ambito dell'inchiesta.

I finanzieri avevano perquisito Mussari, appunto, poi l'ex direttore generale, Antonio Vigni, quindi proprio David Rossi (i militari avevano perquisito sia l'abitazione sia l'ufficio del responsabile comunicazione).

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO