Dell'Utri parlò con Provenzano? Spatuzza e Berlusconi, la verità tra due giorni

dell'utri provenzano berlusconi

Venerdì 4 dicembre, Gaspare Spatuzza, il collaboratore di giustizia che spaventa Silvio Berlusconi e Renato Schifani - le duemila pagine dei verbali delle sue deposizioni alla Procura di Firenze contengono "bombe atomiche" come spiegava anche Fini nel fuorionda... - parlerà ai magistrati. Ma non lo farà a Firenze, come inizialmente previsto, ma a Torino, per "motivi di sicurezza".

Ecco: nel mentre, salta fuori che forse Dell'Utri parlò con Bernardo Provenzano:

Bernardo Provenzano, il capo dei capi di Cosa nostra, era in contatto diretto con il senatore Marcello Dell'Utri. Lo ha raccontato Massimo Ciancimino, figlio del defunto ex sindaco di Palermo Vito, ai giudici di Palermo e di Caltanissetta che indagano sulle stragi di Capaci e di via D'Amelio, e sulla presunta "trattativa" tra Stato e Mafia di quegli anni

almeno secondo quanto racconta Massimo Ciancimino. Ricordiamoci sempre della condanna per concorso esterno in associazione mafiosa del passato vice di SB, e speriamo che qualche magistrato indaghi per bene. Per fugare ombre, o confermare sospetti. Ma non solo: su crimeblog si legge anche di qualcuno dentro al PdL - e al tempo Forza Italia, che conferma la versione di Spatuzza: il giornalista Lino Jannuzzi.

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO