Bersani ingessa il Pd "bulgaro" ma resta col cerino in mano

La Direzione del Partito Democratico è filata via senza acuti, piatta piatta, quasi come Matteo Renzi, gran ciambellano di ambiguità, se non maestro di furbizia. La montagna ha partorito il topolino dimostrando lo stato del Pd, partito arroccato su se stesso, incapace di una analisi critica e autocritica del voto, della ennesima sconfitta, della mancanza di prospettiva.

Così il Pd non dà alcun contributo alla evoluzione della tempesta perfetta uscita dalle urne, con uno stanco e svogliato Bersani che ripropone sic et simpliciter il libretto dei sogni degli 8 punti, come fosse un rosario. L’unanimità (con una astensione) del voto, oltre a proiettare sul pidì l’ombra di un partito ingessato di tipo bulgaro dell’epoca della cortina di ferro, è la conclusione di un confronto di basso profilo, un salvacondotto pro tempore per Bersani.

Solo Massimo D’Alema, “servendosi” di Gramsci per rompere il tabù degli inciuci e aprendo al centrodestra senza il Cav, e solo Renato Soru, elencando i limiti del Pd sul piano politico, della comunicazione e dei comportamenti, hanno acceso la fiammella di un confronto che – viste le premesse (abbiamo vinto) e gli obiettivi (restare uniti) – è incentrato tutto su se stesso, a difesa del proprio status quo, dentro le proprie casematte.

Bersani non si è ripreso dal ko del voto, vola basso nei toni e nei contenuti, rivendica la prima mossa per formare il nuovo governo in quanto rappresentante del gruppo parlamentare più numeroso (grazie alla truffa del Porcellum), non aggancia minimamente la “rivoluzione” in corso nel Paese, è teso solo in un egoismo di partito che non lascia presagire nulla di buono, né per il Pd né per l’Italia.

La Dc con De Gasperi, Fanfani, Moro e il Pci con Togliatti, Longo, Berlinguer – specie nei momenti di crisi di partito e di difficoltà del Paese – diedero prova di ben altro spessore politico-culturale con svolte che hanno lasciato il segno nella storia d’Italia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO