Matteo Renzi: "Ho perso le primarie ma avrei vinto le elezioni"

Matteo Renzi
Matteo Renzi ci prova a tenere il profilo basso e a continuare sulla sua linea - bizzarra, per un rottamatore come lui - di fedeltà assoluta a Pierluigi Bersani e al Partito Democratico, ma nell'intervista concessa al Messaggero (qui l'articolo in pdf) qualche stoccata salta comunque fuori. Niente che possa sorprendere, visto che le sue idee personali su come il Pd dovrebbe muoversi in questa situazione sono molto diverse dalla linea che il segretario ha impresso. A partire dall'inseguimento a Beppe Grillo. Ma prima di tutto, perché nella direzione di ieri si è alzato e se n'è andato senza parlare?

Non sono abituato a partecipare alle liturgie del partito anche perché da sindaco sono impegnato con cose più concrete. Mi sembrava indelicato non partecipare proprio oggi ma quello che avevo da dire l’ho detto già. Penso però che la sconfitta ci costringa ad aprire una riflessione sulla forma partito, che dovremo fare una volta chiusa l’impasse istituzionale



"Indelicato", visto che le differenze rispetto a Bersani sono molte, e salire sul palco e parlare avrebbe voluto dire andare contro il segretario e dire che, secondo Renzi, le larghe intese non sono il male assoluto, che inseguire Grillo è un errore e che il modello del Partito Democratico è superato. Non lo ha detto ieri alla direzione nazionale, ma lo afferma chiaramente oggi.

"Resto leale a Bersani, ma questa legislatura ha tutte le caratteristiche per battere ogni record di brevità. In un paese normale, all'indomani di elezioni con questo esito faresti un accordo di grande coalizione, come accade in Germania, tra centrodestra e centrosinistra. Le anomalie del sistema italiano sono evidenti laddove manca un reciproco riconoscimento tra destra e sinistra. Io mi sono speso proprio nel tentativo di riportare i toni alla civiltà del confronto, per cercare di portare il dialogo tra chi vince e chi perde su un piano più americano e meno caciarone".

Questa cosa del dialogo all'americana tra chi vince e chi perde è discutibile, visto che Barack Obama ha sofferto le pene dell'inferno a causa dell'ostruzionismo dei Repubblicani, ma comunque il significato è chiaro. E quindi è un errore il corteggiamento ai "grillini"? Renzi non lo dice chiaramente, ma è evidente che secondo lui Grillo non va inseguito, ma sconfitto sui suoi temi alla prossima tornata.

Grillo ha preso voti da molti ex elettori delusi di Berlusconi e della Lega, voti che la prossima volta potrebbero andare a noi. Poi certo tra di loro ci sono anche persone che prima votavano a sinistra. Tutti questi come li riprendi? Con un gioco tattico? Secondo me, no. Grillo devi andare a sfidarlo in mare aperto, non è che recuperi parlando male di loro. Recuperi dicendo quello che vuoi fare tu: lo abolisci o no il finanziamento pubblico ai partiti? Rinunci a tutte le forme di vitalizio per gli ex parlamentari? Io a Firenze gli open data li ho fatti, le amministrazioni 5 Stelle no.

Ma per fare tutto questo, a partire dall'abolizione del finanziamento pubblico, bisogna proprio cambiare il modello di partito.

"Il modello di partito solido, vecchia maniera, è stato profondamente messo in discussione e questa è una parte del ragionamento su cui alle nostre primarie abbiamo solo cominciato a discutere. (Ci vuole) un partito che fa a meno del finanziamento pubblico. Sarebbe tra l'altro un segnale molto importante per dimostrare che ci si avvicina a ciò che ci chiede la gente".

E infine, la nota più incisiva. Quella che spiega perché all'indomani delle elezioni si sono sentite tantissime persone dire: "Ah, ci fosse stato Renzi".

"Ho perso le primarie e oggi scopro che su molti temi avevamo ragione. Il risultato elettorale ha dimostrato che con alcuni dei miei temi, a cominciare dalla volontà di parlare agli elettori delusi del centrodestra, io ho perso le primarie, ma forse avremmo vinto le elezioni. Io ho fatto una campagna per le primarie che assomigliava molto a quella che dovrebbe essere una campagna per le politiche: parlavo a un elettorato più vasto di chi era già nostro elettore e di questo dovrò far tesoro per il futuro".

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO