Sondaggio elettorale Ipsos: il Pd ritorna finalmente a crescere. Forte polarizzazione del voto

Il sondaggio di Ipsos pubblicato ieri sul Sole 24 Ore ha portato un vento di novità nel panorama piuttosto stabilizzato dell'arena politica italiana. Dopo mesi di tendenze in fotocopia (Pdl, Idv e Lega su, Pd in crollo) abbiamo finalmente un dato nuovo su cui riflettere, vale a dire la fortissima polarizzazione del voto come reazione al post-Franceschini.

Anche il Pdl ha motivo di esultare, soprattutto per la totale ininfluenza delle vicende giuridiche di Berlusconi sulle intenzioni di voto. Anzi, a giudicare dai risultati si sarebbe portati a pensare che più la magistratura si accanisce e più il Cavaliere viene votato. Ma la vera novità è la grande crescita del Partito Democratico, segno che all'elettorato la leadership di Bersani piace, ed evidentemente ritiene che abbia portato davvero un nuovo corso in un'opposizione finora piuttosto asfittica.

La Lega rimane stabile intorno al suo zoccolo duro ormai consolidato del 10%, mentre la crescita delle forze principali è pagata da Udc, estrema sinistra e, per la prima volta, dall'Italia dei Valori. Anche questo dato rappresenta una forte novità rispetto al passato. Ma vediamo le cifre.

Intenzioni di voto per Ipsos. Tra parentesi il dato delle Europee 2009.

Pdl 38,0% (35,3)
Pd 30,5% (26,1)
Lega 10,3% (10,1)
Idv 7,4% (8,0)
Udc 6,0% (6,5)
Prc/Pdci e Sl 4,1 % (6,5)
Altri 3,7% (7,4)

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO