Bracciale antistupro: Rutelli, Alemanno e Gasparri

Gasparri è molto meglio quando lo fa Neri Marcorè. Almeno, il suo alter ego può essere libero di dire ciò che vuole. Non che nella realtà si limiti:"La Roma di Prodi, Veltroni e Rutelli è il regno del terrore e dello stupro". Solo? Tutto qui? Certo, negli ultimi mesi il caso di Giovanna Reggiani e quello, più recente della studentessa violentata hanno smosso l'opinione pubblica.

Crimini orribili, raccapriccianti, disgustosi. Ma sui quali bisognerebbe avere la calma di ragionare a sangue freddo, o quantomeno, non bollente. Purtroppo non è così: Alemanno e Rutelli, i duellanti per la poltrona di sindaco della Capitale, non si sono limitati nei loro deliri.

Perchè deliri sono. Rutelli si lancia in proposte come il bracciale antistupro che sembra roba uscita da "L'implacabile" memorabile ottantata con uno Schwarzenegger ancora lontanissimo dal diventare governator. Alemanno per fortuna mostra una punta di buonsenso, e replica solo:"E' umiliante". Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO