Movimento 5 Stelle: Marcello De Vito vince le primarie per il Campidoglio

Il Movimento 5 Stelle parte alla conquista del Campidoglio

Beppe Grillo Roma Tsunami Tour Live
Sarà Marcello De Vito il candidato del M5S alle comunali di Roma. Il 38enne avvocato di MonteSacro, coordinatore delle liste grilline alle scorse elezioni, ha vinto le primarie on-line con 533 voti superando Daniele Frangia, 457.

Attivista dallo scorso aprile, De Vito si è presentato alle "comunarie" con questo video.

I candidati


È giunto finalmente il giorno delle primarie on-line del Movimento 5 Stelle per la scelta del candidato sindaco che il 26 e 27 maggio sfiderà a Roma Gianni Alemanno e il candidato, ancora da decidere, del centrosinistra. Dopo i rinvii e i cambi di regolamento, da stamattina alle 10 gli iscritti certificati del M5S di Roma possono votare on-line tra una rosa di 12 nomi per il candidato sindaco e 56 per i consiglieri comunali. Le votazioni saranno aperte fino alle 20 di stasera e ricominceranno domani dalle 10 alle 20.

Questi i nomi dei 12 candidati, i favoriti sono Marcello De Vito e Daniele Frongia:
Cristiano Alviti, impiegato, 25 anni;
Marcello De Vito, avvocato, 38 anni;
Angelo Diario, funzionario pubblico, 34 anni;
Daniele Frongia, blogger ed esperto di statistica, 40 anni;
Gemma Guerrini, libera professionista, 60 anni;
Giovanni Iuorio, direttore alberghiero, 47 anni;
Aida Larcinese, disoccupata, 55 anni;
Armando Perna, autore tv, 45 anni;
Ascenzio Salvati, architetto, 57 anni;
Enrico Stefàno, laureato in legge, 26 anni;
Leonardo Ugolini, ingegnere informatico, 43 anni;
Valerio Vacchini, carabiniere, 35 anni.

On-line si possono trovare i video di presentazione di tutti i candidati.

Chiuso per manutenzione il forum M5S per Roma, rinviato il voto


19 marzo.

Slitta ancora la consultazione on-line per decidere chi saranno i candidati consiglieri e il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle alle elezioni amministrative di Roma del 26 e 27 maggio. Mentre per il Pd scende in campo Ignazio Marino, e Alemanno dichiara di non ritenere che i grillini possano arrivare a conquistare il Campidoglio, si arresta il processo di selezione avviato la settimana scorsa con il primo "graticola day" per i 56 candidati.

Oggi doveva essere il giorno dell'inizio del voto on-line, ma il forum Roma 5 Stelle ha chiuso, inaspettatamente, per "manutenzione". Nelle scorse ore si era parlato di una chiusura dovuta alle troppe liti, ma lo staff ha precisato in un comunicato che si tratta solo di "interventi tecnici". Interventi che però richiedono una settimana, quindi prima di lunedì prossimo niente consultazioni.

E intanto cambiano anche le regole per votare. Inizialmente potevano partecipare al processo di selezione gli iscritti certificati entro il 31 dicembre 2012, ora la data è stata spostata al 30 settembre, per evitare "infiltrati" dell'ultima ora.

La presentazione dei candidati


Questa sera, 13 marzo, alle ore 20:00 al Terminal Gianicolo di Roma, inizierà ufficialmente la selezione dei candidati consiglieri e del candidato portavoce per le elezioni comunali di Roma che si terranno il 26 e 27 maggio. I candidati sono 58 (qui la lista) e stasera nel primo appuntamento ci sarà la presentazione agli elettori.

Riporta il sito del Movimento,

L'evento si articolerà in due fasi. Nella prima, verrà offerta la possibilità ai candidati portavoce di effettuare una presentazione e successivamente, di rispondere ad una serie di domande sui temi più sentiti e rilevanti per la città di Roma.

L'evento sarà trasmesso in diretta streaming sul blog di Beppe Grillo. Potranno partecipare alle "primarie" on-line per la selezione dei candidati tutti gli iscritti e certificati al sito di Grillo entro il 31 dicembre 2012.


Elezioni Comunali Roma: le primarie on-line del M5S

. E, considerato il risultato ottenuto da Grillo a Roma, lo scarso consenso di Alemanno e il fatto che il Pd stia ancora cercando un candidato, le chance per i 5 Stelle di arrivare quantomeno al ballottaggio sono molto alte. Domani e dopodomani, il 13 e 14 marzo, si terranno on-line le primarie per scegliere il candidato sindaco e i consiglieri comunali dei grillini. Potranno votare i residenti di Roma e provincia che hanno già votato alle "parlamentarie" per scegliere i candidati per le elezioni politiche.

La lista dei candidati, frutto di una prima selezione avvenuta già mesi fa, è visibile agli iscritti del forum Roma 5 Stelle e consta di 57 nomi: il più giovane è Alessandro Capanni, studente di 21 anni, il più anziano è Enzo Maria Casati, pensionato 68enne. L'età media è attorno ai 45 anni e c'è una provenienza quantomai variegata: ci sono impiegati, avvocati, ricercatori, disoccupati ma anche un carabiniere e un barista. I favoriti, secondo Repubblica, sono due: Marcello De Vito, avvocato, 38 anni, attivista nel IV municipio e delegato di lista alle scorse elezioni, e Daniele Frongia, blogger e funzionario Istat, 39 anni, collaboratore di lunga data di Grillo (ha anche curato la pagina Facebook del Movimento).

Ancora non sono chiari i dettagli della consultazione. Di sicuro domani si partirà con la presentazione di tutti e 57 i candidati, di cui una ventina si è dichiarata disponibile a fare il candidato sindaco. È ipotizzabile un evento in streaming, in modo da consentire a tutti gli aventi diritto di conoscere i candidati prima di esprimere un voto. Successivamente si passerà alle votazioni, con lo stesso metodo delle parlamentarie di dicembre, da cui si stabilirà il candidato sindaco e l'ordine dei nominativi in lista.

Ci sono però diverse posizioni all'interno del Movimento romano: gli attivisti chiedono un incontro pubblico con i candidati, in modo da conoscerli meglio, ma l'opzione sembra non praticabile, sia per questioni di tempo, sia per motivi organizzativi (la presenza della stampa, secondo alcuni). In molti hanno anche chiesto dei "Graticola day", come avvenuto per le Regionali, in modo da sottoporre i candidati a un fuoco di fila di domande. È possibile che si trasformi tutto in un lungo evento in diretta streaming con la possibilità di intervenire.

Intanto però il Movimento 5 Stelle comincia a preoccupare Pd e Pdl per le Comunali: anche grazie al trionfale finale romano dello Tsunami tour, alle elezioni del 24 e 25 febbraio la lista di Grillo è stato il secondo partito della Capitale, con il 26,20% al Senato e il 27,27% alla Camera. È vero che nei risultati delle Regionali il M5S è sceso al 20%, ma si tratta comunque di numeri in grado di portare il M5S al secondo turno. E al ballottaggio i voti degli indecisi e del candidato sconfitto potrebbero riversarsi sui 5 Stelle.

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO