È morta Teresa Mattei, l'ultima donna della Costituente

Scompare la più giovane deputata eletta all'Assemblea Costituente


È morta pochi giorni dopo l'8 marzo, la festa che aveva contribuito a definire per come oggi la conosciamo. Teresa Mattei aveva 92 anni, era nata a Genova il 1 febbraio 1921 ed è stata la più giovane eletta all'Assemblea Costituente del 1946. Il decesso è avvenuto ieri sera nella sua casa in provincia di Pisa ma la notizia è stata diffusa solo oggi, seguita dal cordoglio del mondo politico.

Teresa Mattei, "la ragazza di Montecitorio" come la chiamavano, era l'ultima delle donne elette all'Assemblea Costituente, e una degli ultimi tre componenti ancora viventi. Rimangono ora i senatori a vita Giulio Andreotti (94 anni) ed Emilio Colombo (92). Nel 1938, a 17 anni, venne cacciata dalle scuole del Regno perché si era rifiutata di partecipare alle lezioni in difesa della Razza. Nel 1942 si iscrisse al PCI e dopo l'armistizio si unì alla lotta partigiana con il nome di battaglia di "Chicchi", anche se tutti la conoscevano con il nomignolo di Teresita.

Il 1944 è un anno chiave: suo fratello Gianfranco, docente e ricercatore, viene arrestato dai nazisti e si toglie la vita nel carcere di via Tasso a Roma. Teresa Mattei conosce il partigiano Bruno Sanguinetti, che poi diventerà suo marito, e insieme organizzano l'attentato in cui venne ucciso l'intellettuale ed ex ministro fascista Giovanni Gentile. Nel 1946 entra nell'Assembla Costituente e ricopre l'incarico di segretaria dell'ufficio di presidenza, prendendo spesso parola nei lavori in Aula.

Nel 1955 la rottura con il Partito Comunista: rifiuta la candidatura, come segno di protesta per la gestione di Togliatti e la posizione riguardo l'invasione dell'Ungheria e viene espulsa. Attivista in favore delle donne e dei bambini, fu proprio lei a suggerire di usare la mimosa per la festa dell'8 marzo: Luigi Longo aveva proposto la violetta, in uso in Francia, ma la Mattei propose un fiore più popolare e alla portata di tutti. Lasciata la politica attiva, ha continuato la sua opera in favore delle donne e dei minori, e in particolare ha fondato una cooperativa per far realizzare ai bambini delle scuole elementari e degli istituti per handicappati dei documentari cinematografici.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO