Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013 - Il live di PolisBlog

Nuovo appuntamento con il talk show di La7 condotto da Santoro. Si discuterà dell'attualità politica italiana.

00.12 Finisce la puntata.
00.12 Marò.

00.10 Franceschi.

00.08 Parlamentari Pdl.

00.07 Le vignette di Vauro.

23.59 Gelmini auspica un confronto tra le parti in Parlamento. Ora pubblicità, poi Vauro.
23.57 Travaglio contesta alla Gelmini la scelta di andare davanti al tribunale di Milano e non davanti alla Bridgestone.
23.55 Boeri a Gelmini: "La colpa è vostra".
23.53 Boeri: "Il bilancio in pareggio nel 2013 ce lo siamo auto-imposti, l'Europa non c'entra".
23.52 Per l'imprenditore veneto c'è da ripristinare l'apprendistato per ridare lavoro ai giovani. La Gelmini sicura:

Lo abbiamo fatto noi.


Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013 - LE FOTO

23.46 Il sindaco di Bari contesta alla Gelmini di non aver abolito l'Irap negli anni di governo Berlusconi.

23.45 Emiliano: "Nessuno crede più a quello che alcune forze politiche dichiarano".
23.41 La Gelmini dice di comprendere l'indignazione degli imprenditori. E incassa il ringraziamento di uno di essi per aver in passato abolito l'Ici. Poi però va in difficoltà sulla questione del pareggio di bilancio, anticipato proprio dal governo Berlusconi.

23.37 Puntuale va in onda un servizio in cui alcuni lavoratori tedeschi dicono di essere pronti ad uscire dall'euro.
23.36 "In Germania iniziano a pensarci loro di uscire dall'euro".
23.33 Mieli concorda ma aggiunge: "Chiunque fa delle proposte di spese deve indicare da dove prendere i soldi". Per il giornalista è necessario tagliare i costi della politica e la spesa pubblica improduttiva.
23.31 Santoro: "Dobbiamo dire al Paese che non deve avere paura. Ma dobbiamo fare qualcosa".
23.28 L'imprenditore interviene: "Redditometro e studi di settore... quelli che li hanno pensati sono da manicomio".
23.25 Boeri: "A Milano 5 anni fa 1500 persone vivevano senza dimora. Oggi 2500".
23.21 L'imprenditore elogia Emiliano che espone le sue idee anche se in contrasto col partito. Poi spiega che anche il M5S deve sedersi al tavolo perché "non abbiamo molti mesi di vita".
23.21 Gli imprenditori in coro: "Vergognatevi, sono 20 anni che chiacchierate. Dovete avere sulla coscienza la persona che si è suicidata stasera".
23.19 L'imprenditore: "Non abbiamo più fiducia di voi. Vogliamo solo lavorare. Non ci interessa che Berlusconi venga processato o meno".
23.18 In studio due imprenditori veneti, visti nel servizi di apertura.

23.16 Gelmini annuncia la presentazione di disegni di legge per combattere la disoccupazione giovanile.
23.16 La Gelmini ammette l'errore di aver sostenuto il governo tecnico.
23.13 Travaglio auspica che il centrosinistra firmi la proposta Micromega sull'ineleggibilità di Berlusconi. La Gelmini gli dà del "disturbato".
23.12 "Il Pd è un partito mai nato, preoccupato dalle correnti interne".

23.10 Per Travaglio gli otto punti di Bersani sembra 8 punti di sutura di un pugile suonato. "Al M5S bisogna fare la proposta che non possono rifiutare".
23.08 Nessuno di loro si fida del Pd e tutti concordano sul no all'accordo.

23.04 Si ricomincia da un servizio sui deputati grillini, interrogati sul possibile accordo col Pd.

22.58 Pubblicità.
22.57 Il lavoratore ritiene che la priorità sia abbassare le tasse sul lavoro.

22.55 Per il lavoratore Rocco una multinazionale in Italia dovrebbe dover rispettare dei vincoli.
22.53 Parola alla casalinga Alessia, che ritiene ci sia stata premeditazione nella chiusura della Bridgestone:

Chiudendo la Bridgestone possiamo creare un precedente storico. Si chiude un'azienda sana, perché non possono farlo le altre?

22.52 La Bad bank (o company) è la soluzione? Per farla però servono fondi pubblici. Insomma, a rimetterci siamo sempre noi.
22.51 E' un circolo vizioso: le banche non prestano soldi e le imprese non riescono a pagare i debiti.
22.47 Tocca a Gianni Dragoni. Il quale illustra la difficile condizione delle imprese italiane.

22.46 Boeri è favorevole al salario minimo di cittadinanza, proposto da Grillo.
"Bisogna portare a 5 euro all'ora il reddito minimo di un lavoratore".
22.44 Boeri definisce "inqualificabile" l'atteggiamento della Bridgestone. Poi sottolinea l'importanza di intervenire con provvedimenti nel mondo del lavoro:

Serve abbassare le tasse sul lavoro, ma le risorse sono poche.

22.41 Mieli auspica che si formi un governo di scopo con personalità prestigiose.
22.38 Mieli: "Questo parlamento non potrà fare leggi per modificare iter processuali di nessun processo perché il Pdl ha solo un terzo dei parlamentari". Il giornalista ritiene comunque che il centrodestra non sia morto.

22.36 L'ex ministro dell'Istruzione elenca alcuni provvedimenti necessari per ridare respiro all'economia dell'Italia, a partire dalla riduzione della pressione fiscale.

22.35 Gelmini rivendica che Berlusconi è stato il primo il giorno dopo le elezioni a dire che la governabilità è obiettivo principale.
22.34 Emiliano al Pd: "Siete in grado di soffrire con noi, di fare gli stessi nostri sacrifici?"
22.32 Emiliano auspica che il Pd rinunci al rimborso elettorale.
22.31 "Facciamo un governo meraviglioso, magari con gente non espertissima, ma che dia un senso di cambiamento".
22.30 "Il M5S ci riporta all'obbligo di rioccuparci delle cose concrete. Se il Pd lasciasse la Presidenza del Consiglio al M5S quanti voti recupererebbe?"
22.28 Emiliano ribadisce l'idea di affidare il governo al M5S: "Per cambiare le cose serve generosità e passionalità".
22.25 Parla il figlio, Rocco, laureato con 110elode a 21 anni e mezzo: "Chiudere uno stabilimento come il nostro significa portare al collasso le piccole e medie imprese."

22.24 Il lavoratore: "Vogliamo un governo stabile che non faccia più teatrini. Devono discutere dei problemi della gente. Grillo dovrebbe confrontarsi con gli altri".
22.21 Il signor Benedetto: "La nostra fabbrica produce utili di 6 milioni di euro".

22.20 Il figlio: "La Bridgestone ha approfittato dell'assenza di un governo in Italia". Il padre Benedetto ha votato M5S.
22.19 Padre e figlio lavoratori Bridgestone in studio.
22.17 Le immagini della manifestazione dei lavoratori dell'azienda di pneumatici a Palazzo di città a Bari col sindaco Emiliano.
22.14 Il caso dello stabilimento barese della Bridgestone, la cui chiusura è stata annunciata in videoconferenza.

22.08 Pubblicità.
22.07 Per la Gelmini Fini è giustizialista alla pari di Di Pietro.

22.06 Gelmini: "Quante volte vengono decise le visite fiscali quando una persona è in ospedale e non a casa sua? Questo la dice lunga sul grado di serenità con cui vanno avanti questi procedimenti".
22.04 Per la Gelmini la gravità della questione è che le dichiarazioni di De Gregorio vengono considerate vere senza che siano state verificate. Anche perché, dice l'ex ministro, i vertici del Pdl negano pagamenti in nero.
22.02 Travaglio: "Ma quand'è che possono processarlo questo signore senza che lui parli di giustizia ad orologeria?"
21.59 Travaglio: "Lo scandalo non è che dei parlamentari manifestano davanti al tribunale, ma che siano esponenti di un partito di governo. E poi sono andati a protestare non per un rivoluzionario come Franco Piperno, ma per il potere". Infine:

Ma cosa dovrebbero fare i magistrati? De Gregorio ha confessato di essere stato comprato.

21.56 Mieli ricorda che anche Umberto Terracini, presidente dell'Assemblea costituente, manifestò davanti al tribunale.

21.54 Mieli sulla manifestazione dei parlamentari del Pdl: "Non mi è piaciuta. I parlamentari quando si avvicinano al tribunale devo camminare dal marciapiede opposto. Ma sarei disonesto se non ricordassi che ho partecipato con la sinistra a manifestazioni anche piuttosto vivaci".
21.51 Per Boeri il governo Monti ha fatto passi in avanti ma non ha risolto il problema del debito pubblico nei confronti delle imprese.
21.48 Tito Boeri sottolinea che l'assenza di un governo può solo aggravare la situazione dell'Italia. Per tutte le categorie: dalle le imprese alle le famiglie.

21.47 Il sindaco di Bari racconta che oggi a Roma c'è stato un primo proficuo incontro sulla questione Bridgestone.
21.45 Per Emiliano Berlusconi è insostituibili nel centrodestra e quindi non può oggettivamente farsi indietro.

21.41 Gelmini parla di requisitoria di Travaglio. Poi difende la presa di posizione di Napolitano.

21.38 "Nessuno può dire niente perché ciascuno è corresponsabile pro quota: questo è il dramma".
21.35 Napolitano definito cerchiobottista per il suo atteggiamento nei confronti della già citata manifestazione Pdl.

21.34 Quindi la battuta sulla manifestazione davanti al tribunale di Milano:

C'era anche Brunetta, ma nella foto di gruppo non risultava.

21.33 Tocca subito a Marco Travaglio, che ironizza sull'Italia nelle mani dei non giovanissimi Napolitano e Berlusconi.
21.31 Intervistato anche un imprenditore veneto, già visto in televisione a L'ultima parola. Per alcuni di loro l'ultima possibilità per l'Italia è il sangue.
21.28 In contrasto nel servizio la morte dell'imprenditore Elia Marcante.
21.25 Il primo servizio vede Bertazzoni alle prese con i parlamentari del Pdl che hanno manifestato davanti al tribunale di Milano.

21.20 La lunga metafora di Santoro dedicata al tango amato dal Pontefice si conclude con l'appello ai deputati grillini:

E che fai balli da solo, o non balli proprio?

21.18 Santoro osserva i primi segnali di cambiamento che sarebbero evidenti nelle uscite pubbliche di ieri e oggi del nuovo Papa.

21.15 Come al solito si parte con l'editoriale di Michele Santoro.

Si intitola Povero Paese (proprio come il post di ieri del blog di Beppe Grillo) la puntata di Servizio Pubblico in onda stasera su La7 alle ore 21.10 con diretta su PolisBlog. Michele Santoro in studio ospita l'onorevole del Pdl ed ex ministro dell'Istruzione Mariastella Gelmini, il sindaco di Bari ed esponente del Pd Michele Emiliano, il presidente di RCS libri Paolo Mieli e l'economista Tito Boeri
La Gelmini negli scorsi giorni ha preso parte alla manifestazione inscenata dal Pdl davanti al tribunale di Milano per protestare contro il presunto accanimento giudiziario nei confronti di Silvio Berlusconi, mentre Emiliano recentemente aveva aperto all'ipotesi di un Presidente del Consiglio del Movimento 5 Stelle.
Non mancheranno i contributi di Marco Travaglio, Giulia Innocenzi, Gianni Dragoni e Monica Giandotti. In chiusura della puntata le vignette satiriche di Vauro.

Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013 - LE FOTO
Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013
Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013
Servizio Pubblico, la puntata del 14 marzo 2013

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO