Papa Francesco forse non sapeva, ma la Chiesa sì. La confessione di Videla

Nel 2012 El Sur pubblicò la confessione dell'ex dittatore a proposito dei suoi rapporti con la Chiesa.

Primatesta e Videla

La notizia era passata probabilmente inosservata dalle nostre parti. O comunque era stata tritata dal calderone delle notizie, come si tritano quelle che ci si vuole dimenticare rapidamente. Fatto sta che se Papa Francesco afferma, nella sua biografia ufficiale, di non aver mai saputo che in Argentina si rapissero i bambini, fino alla fine della dittatura.

In assenza di prove (eccezion fatta per le accuse di cui abbiamo dato conto nella maniera più puntuale e documentata possibile), non si può mettere in dubbio la parola di Jorge Bergoglio.

Ma la Chiesa, be', la Chiesa intratteneva rapporti con la dittatura di Jorge Rafael Videla (ecco chi era, Videla). Ci sono prove fotografiche che lo dimostrano (e fate bene attenzione: le foto che circolano e mostrano Videla in compagnia di un Cardinale non lo ritraggono con Bergoglio: il cardinale in questione è Raúl Francisco Cardinal Primatesta
, morto nel 2006, molto vicino al generale).

E poi c'è la confessione di Videla, resa in una lunga intervista al settimanale El Sur.

La confessione di Videla

Nella confessione, Videla racconta:

«La scomparsa delle persone era una cosa spiacevole in questa guerra. Ne stiamo parlando ancora adesso. Nella mia vita ne ho parlato con molte persone. Con Primatesta molte volte. Con la Conferenza Episcopale Argentina, non con tutti, ma con alcuni vescovi. Con loro abbiamo avuto molti colloqui. Così come con il Nunzio Apostolico Pio Langhi»

La Chiesa, dunque, sapeva, secondo Videla (e secondo le fotografie). Non solo, sarebbe anche intervenuta:

«In alcuni casi la Chiesa ha offerto i suoi buoni uffici, e di fronte alle famiglie [di desaparecidos, ndr] di cui si era certi che non avrebbero fatto un uso politico delle informazioni, è stato detto loro di smettere di cercare, perché i loro figli erano morti»

Sono parole che non dovrebbero passare inosservate e che richiederebbero, quantomeno, una risposta ufficiale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO