Bologna: il sindaco Delbono si dimette per il Cinzia-gate


Della vicenda economico/politico/affettiva di Flavio Delbono, sindaco di Bologna e uomo del Pd, vi ha già detto V. Ora quella vicenda sembra arrivata all'epilogo, al peggiore degli epiloghi possibili per un Partito democratico che probabilmente si troverà a dover inventare un candidato anche per le nuove elezioni comunali bolognesi (e visti i tempi che corrono, non credo si faranno le primarie...) che potrebbero tenersi tra 2 mesi.

Il dimissionario Flavio Delbono, oltre ad essere il sindaco scelto dal Pd per Bologna, è stato vicepresidente della Giunta regionale, quella presieduta da quel Vasco Errani che a fine marzo si ripresenterà agli elettori emiliani e romagnoli.

La domanda sulle effettive responsabilità di Delbono e sui denari pubblici utilizzati per pagare vacanze e benefit alle sua ex (quesiti che erano stati lanciati dal suo avversario alle amministrative) sembrano quindi aver colpito nel segno, lasciando ancora una volta il Partito democratico a leccarsi le ferite (etiche, politiche e morali) che da Marrazzo in poi sembrano impossibili da rimarginare.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO