Consultazioni al Quirinale, Rappresentanza minoranza linguistica Valle d’Aosta da Napolitano: "Appoggeremo chi ci tutela"

Albert Laniece e Rudi Marguerettaz sono i due eletti, uno alla Camera e l'altro al Senato, in rappresentanza della Valle D'Aosta che si recheranno dal Capo dello Stato

"Ci confronteremo con il premier incaricato sulla tutela della nostra specialità, a qualsiasi forza politica egli appartenga, e decideremo il nostro comportamento sulla base delle risposte che riceveremo", il deputato Rudi Marguerettaz della Valle d'Aosta ha confermato l'equidistanza tra i poli.

Dello stesso tenore le parole di Laniece: "Abbiamo dato la disponibilità ad appoggiare un governo, però naturalmente vogliamo avere una dimostrazione di attenzione senza equivoci che garantisca alla nostra Regione ed a tutte le Regioni a Statuto speciale una possibilità di continuare ad esistere. Per tutti gli altri provvedimenti andremo a discutere nell'ambito delle sedute parlamentari. L'augurio è che ci sia una governo di legislatura o altrimenti un governo "di scopo" che si interessi delle riforme prioritarie per il Paese, in particolare quella sulla legge elettorale".

La rappresentanza valdostana da Napolitano

Albert Laniece e Rudi Marguerettaz sono i due eletti, uno alla Camera e l'altro al Senato, in rappresentanza della Valle D'Aosta che si recheranno dal Capo dello Stato alle 12.50 per le consultazioni al Quirinale. Entrambi eletti nella lista unica che comprendeva la storica Union Valdotaine, Stella Alpina e Fédération Autonomiste.

Si sono detti equidistanti dai poli, ma l'eletto alla Camera ha formato con la Lega Nord e un deputato dell'Mpa il gruppo Lega Nord e Autonomie. Negli ultimi anni l'Union Valdotaine è stata vicina al Pdl - tra le tante polemiche seguita alla decisione di un partito storicamente di centrosinistra - ma in questa legislatura si sono detti "equidistanti tra i due poli".

Laniece ha invece costituito al Senato il gruppo parlamentare per le Autonomie, assieme ai senatori eletti nel Sudtirolo e nel Trentino. Difficile prevedere quale sarà la loro scelta e cosa diranno a Napolitano, visto che l'appoggio da parte dei rappresentanti delle minoranze linguistiche dipende sempre da chi si accetta di portare avanti le loro istanze.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO