Dalla Corte Costituzionale al possibile incarico di governo: chi è Valerio Onida?

Ex presidente della Corte Costituzionale, potrebbe ricevere da Napolitano un mandato esplorativo

Il nome che si sta facendo con insistenza negli ambienti parlamentari, e di conseguenza nelle redazioni giornalistiche, è quello di Valerio Onida: potrebbe essere lui l'uomo indicato dal Pd a Napolitano per un mandato esplorativo nella speranza di poter mettere insieme la maggioranza per un governo di scopo. Ma chi è Valerio Onida.

Classe 1936, milanese, Onida viene da una famiglia illustre: il fratello è professore di economia alla Bocconi mentre il figlio è un professore di fisica. Valerio Onida invece è un giurista e professore universitario, eletto nel 1996 giudice della Corte Costituzionale. Nel 2004 è diventato Presidente della Corte Costituzionale succedendo a Gustavo Zagrebelsky, un altro giurista impegnato poi nel dibattito politico. L'anno successivo lascia la Consulta.

Il suo impegno in campo politico risale agli anni universitari, quando aderisce all'associazione Fuci che riuniva gli studenti cattolici. Negli anni '70 partecipa alla commissione che scrive lo statuto della Regione Lombardia ed è poi nel comitato legislativo della giunta. Specializzato in diritto costituzionale e amministrativo, scrive anche lo statuto del Comune di Milano e difende la Regione Lombardia e altre Regioni in controversie con lo Stato.

Non è mai stato iscritto a nessun partito ma nel 2010 ha partecipato alle primarie del centrosinistra per le elezioni comunali di Milano, arrivando terzo dopo Giuliano Pisapia (che poi vincerà le elezioni) e l'architetto Stefano Boeri conquistando il 13,41% dei voti.

È membro dell'associazione Libertà e Giustizia e collabora con il sito lavoce.info.

Foto via Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO