Pier Luigi Bersani - Chi è il Presidente del Consiglio incaricato?

L'attività politica del segretario del PD e nuovo premier.

Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democratico e presentatosi alle ultime elezioni politiche come il candidato premier della coalizione di centro-sinistra, Italia. Bene Comune, ha ricevuto l'incarico di formare il nuovo governo dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Pier Luigi Bersani, 61 anni, è nato a Bettola, paese in provincia di Piacenza. La sua attività politica inizia proprio dal suo paese di origine, nel 1985, con l'elezione a consigliere comunale nelle file del Partito Comunista Italiano. Sempre con il PCI, Bersani viene eletto consigliere regionale in Emilia-Romagna, incarico che ricopre fino al 1990.

Nel 1993, Bersani diventa presidente della regione Emilia-Romagna. Nelle elezione del 1995, viene eletto nuovamente presidente della regione con la lista Progetto Democratico. Fino al 1995, è presidente di turno della Conferenza delle regioni e delle province autonome.

Nel primo governo Prodi, Bersani ha ricoperto l'incarico di Ministro dell'industria, del commercio, dell'artigianato e del turismo, da maggio '96 fino a dicembre '99. Fino al giugno 2001, è Ministro dei trasporti e della navigazione.

Alle elezioni politiche del 2001, Bersani viene eletto alla Camera per la prima volta con i Democratici di Sinistra. Alle elezioni europee del 2004, invece, viene eletto parlamentare europeo.

Nel secondo governo Prodi, Pier Luigi Bersani ricopre l'incarico di Ministro dello sviluppo economico da maggio 2006 fino alla caduta del governo. Nel luglio 2006, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, emana il primo decreto Bersani, conosciuto anche come il decreto sulle liberalizzazioni.

Nel 2007, Bersani decide di non presentarsi alle primarie del Partito Democratico, scegliendo di non schierarsi contro Walter Veltroni.

Nel 2008, durante il quarto governo Berlusconi, Pierluigi Bersani ha ricoperto il ruolo simbolico di ministro ombra dell'Economia.

Nel 2009, Bersani si presenta alle primarie del PD e viene eletto segretario nazionale, battendo Dario Franceschini e Ignazio Marino.

Nel 2012, Bersani si candida alle primarie del centrosinistra per decidere il candidato premier della coalizione. Bersani viene eletto, battendo il leader di Sinistra, Ecologia, Libertà, Nichi Vendola, Laura Puppato del PD e il co-fondatore di Centro Democratico, Bruno Tabacci, al primo turno e il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, al ballottaggio.

Alle elezioni politiche del 2013, la coalizione di centrosinistra ottiene la maggioranza alla Camera e una maggioranza relativa al Senato. Dopo l'incarico conferitogli da Napolitano, Bersani dovrà ora verificare l'esistenza in Parlamento dei numeri necessari per formare il nuovo esecutivo.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO